RISULTATO HOUSTON-GOLDEN STATE Gara 3: Finale di West ConferenceIn questo articolo analizzeremo il Risultato di HOUSTON - GOLDEN STATE di Gara 3 della West Conference.

Forse ultima chiamata per Houston che deve vincere in casa al Toyota Center per cercare di riaprire la serie contro dei Warriors che sembrano veramente un treno infermabile. Ci vuole provare Harden che in gara-2 ha buttato via la palla del sorpasso a 6" dalla fine.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Due parole: Steph Curry. 40 punti in tre quarti di gara (l'ultimo lo vede dalla panchina), 12-19 dal campo, 7 triple, 7 assist e +33 di plus/minus a coronare il tutto. I Warriors sembrano, anzi sono infermabili, Houston non sembra mai in grado di tenere il ritmo e la produzione offensiva dei giallo-blu, Harden è abulico e Howard in difesa è a tratti impresentabile: il finale di partita è inevitabile: Golden State batte Houston 115-80.

Chi si aspetta un primo quarto firmato Houston è ben presto deluso. Vero mattatore del primo quarto è Bogut che con 10 punti (record di punti in un quarto di playoff per l'australiano) si rende immarcabile per Howard e con un attivissimo Draymond Green contribuisce a portare i Warriors avanti già di 12 lunghezze a fine quarto.

Houston nel secondo quarto cerca di tenere in vita Houston con una buona prestazione offensiva ma Golden State non fa l'errore di fermarsi e mantiene sempre il distacco sulla doppia cifra. Poi arriva lui: Steph Curry.

L'MVP della stagione si accende improvvisamente (anche merito di un tifoso avversario che ha la fantastica idea di provocarlo) e porta i suoi sul +20 con due triple da casa sua e un gioco da tre punti con la complicità di Terry. Ci si aspetta la risposta del "barba" ma non arriva. Si va negli spogliatoi sul 62-37 che sa tanto di fine partita e fine serie.

Al rientro ci si aspetta la reazione di Houston che prova riportarsi in partita e rientra sul -19 che comunque sia sembra essere un distacco proibitivo da recuperare. Timeout Kerr e si risveglia Curry.

Tira da ogni zona del campo, ubriaca Howard e Terry...spettacolo puro al Toyota Center. In un attimo i Warriors si trovano sul +26 e chiudono i conti con Houston che non riesce a reggere i "ganci" degli avversari.

Si va nel quarto quarto con Golden State avanti 92-61 e quindi ci sono 12 minuti di garbage time che sa tanto di resa per i Rockets.

3-0 Warriors e ora dopo l'imprese nelle semifinali Houston dovrà cercare il miracolo: mai nessuna squadra nella storia NBA ha ribaltato un 3-0 ai playoff.

Di sicuro il Barba ci proverà a salvare almeno la faccia in gara-4 ma sembra che ormai la finale NBA sembra già scritta: Golden State - Cleveland.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.