NBA Finals a Est: Lebron travolge TorontoGara 1 delle Finals NBA ad Est e a Cleveland i Cavaliers di Lebron James & Co. travolgono i ragazzi di Dwane Casey 115-84. I Raptors, mai in partita se non nelle prime battute, non riescono a contenere le folate dei big three James, Irving e Love, ben supportati sotto la plance dal possente Tristan Thompson. Toronto soffre la mancanza del lungo di riferimento Valanciunas e dalla stanchezza dei suoi uomini migliori, Lowry e DeRozan, a seguito della massacrante serie, in semifinale, con Miami

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Alla Quicken Loans Arena di Cleveland è andato in scena l'apoteosi di quello che è stato per tutta la regular season, lo strapotere dei Cavaliers, ancora imbattuti in post season. 115-84 il punteggio finale ma poteva risultare ancora più pesante, a favore dei locali.

 Vittime sacrificali, in questo caso, sono stati i Toronto Raptors, alla loro prima Finale ad Est, ancora privi del centro titolare, il lituano Valanciunas e reduci dalle sette gare occorse per piegare in semifinale Miami.

I canadesi partono bene con un 7-0 iniziale ben ispirato dal gioiello Demar DeRozan ma, poco dopo, Cleveland inizia a giocare sul serio e, per i ragazzi di Dwane Casey, inizia a calare il sipario. Lebron James, 24 punti alla fine, diventa totalmente immarcabile anche per uno specialista come Demarre Carroll.

Kyrie Irving, 27 punti all'attivo, fa a fette spesso e volentieri la difesa ospite e anche Kevin Love, classe cristallina ma rendimento spesso altalenante, contribuisce con 14 punti alla causa. 

Toronto soffre troppo sotto i tabelloni dove Biyombo non si dimostra esplosivo come contro Miami e, specie nel secondo quarto, i Raptors denotano imprecisione al tiro e nel possesso palla anche da parte dei suoi uomini migliori.

Al terzo quarto è già garbage time con i Cavaliers in vena di accademia che sfoggiano anche un ottimo Della Vedova, riserva di lusso per Irving che porta in doppia cifra il vantaggio dei suoi. Toronto riprova a farsi sotto con un'altra striscia di 7-0 ma Cleveland ci mette poco a rimettere le cose a posto con Frye che, nel giorno del suo compleanno, con una bomba da tre porta il risultato sul 95-67, al termine della terza frazione.

Il quarto quarto è poco più di una passerella per The Chosen One e compagnia che gestiscono il risultato fino alla sirena finale.

Analizzando questa prima sfida a Est, sembra proprio che il destino dei canadesi sia già segnato ma, si sa, nelle serie al meglio delle sette partite tutto può succedere.

E' sembrato, però, addirittura eccessivo lo strapotere dei Cavs nei confronti di una squadra, i Raptors, che, lungo tutta la regular season, avevano dimostrato di potersi giocare il primato con Cleveland ma che, ora, sembrano essere arrivati alla sfida finale con le pile scariche.

Coach Casey dovrà lavorare parecchio sul morale e dal punto di vista psicologico e motivazionale per riportare i suoi ai livelli che gli competono, oltre, possibilmente, a recuperare Valanciunas già per gara 2.

Si ricomincia giovedì 19, sempre in Ohio ma, per Toronto, la musica dovrà per forza cambiare, altrimenti, i fans in cerca di un po' di suspance dovranno  cambiare canale e seguire la sfida ad Ovest.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.