images/stories/basket/competizioni/nba.jpgI Cleveland Cavaliers di Lebron James regolano 101-102 anche Philadelphia e si portano sul 6-0, leader indiscussi a Est e unica squadra ancora imbattuta nella Lega. Ma non basta perché con la prestazione di ieri, 25 punti conditi da 14 assist, il Prescelto scalza una leggenda del basket a stelle e strisce come Hakeem Olajuwon dal decimo posto dei marcatori all time. Cadono, invece, i Denver Nuggets di Danilo Gallinari contro Detroit, mentre Marco Belinelli ne fa 2 nella vittoria degli Hornets a Brooklyn.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Al Wells Fargo Center di Philadelphia Lebron James si carica sulle sue possenti spalle, ancora una volta, i suoi, e in una sfida finita al fotofinish, porta a casa la sesta vittoria di fila 101-102 per i Cavaliers, unico team Nba a mantenere lo zero nella colonna partite perse.

A Philly, stavolta, è davvero mancato pochissimo per compiere l'impresa di sconfiggere la corazzata Cleveland ma, nei minuti finali, una pessima gestione del possesso palla ha dato il La alle folate del Prescelto che ha messo la parola fine al match con una bomba decisiva, ben coadiuvato, peraltro, dai fidi J.R. Smith e Channing Frye.

Ma non basta, perché grazie alla prestazione maiuscola registrata nella Città dell'Amore Fraterno, 25 punti, 8 rimbalzi e 14 assist, Il Prescelto ha superato nella classifica dei marcatori all time una stella del calibro di Hakeem Olajuwon, al decimo posto, entrando, in tal modo, ufficialmente, nella leggenda di questo sport.

I Sixers, dal canto loro, non deludono le aspettative dei 25.000 tifosi locali, con una prova di carattere, fatta di buona difesa e di soluzioni offensive efficaci. Su tutti giganteggia il camerunense Joel Embiid, 22 punti e 4 stoppate, di cui due proprio a King James, presenza davvero significativa sotto le plance e grandi prospettive per il futuro di una franchigia che, negli ultimi anni, i playoff li ha visti solo in tv.

Bene anche due certezze come Ersan Ilyasova e Jalil Okafor, 21 e 14 punti, rispettivamente ma, per coach Brett Brown, indubbiamente, ci sarà parecchio da lavorare, in particolar modo nella gestione dei palloni nei momenti topici del match.

Luci ed ombre, invece, nella giornata Nba degli italiani. A Detroit i Denver Nuggets di Danilo Gallinari sbattono il muso contro i solidissimi Pistons di Andre Drummond 103-86. Al team del Colorado non sono bastati i 16 punti dell'azzurro conditi da 3 rimbalzi e 2 assist, assieme ai 21 punti dalla panchina di Wilson Chandler per sbancare il parquet di Motown.

D'altronde, non era facile giocare contro un team che sfoderava un Drummond superlativo sotto i tabelloni (6 stoppate rifilate) ma notevole anche in attacco con i suoi 19 punti realizzati. Ma, per Detroit, colpiscono duro anche Kentavius Caldwell-Pope, già in doppia cifra dopo 12", ben coadiuvato da Marcus Morris e Stanley Johnson.

Nel finale, nonostante una gestione di palla fallimentare di Mudiay e Nelson, Il Gallo prova a caricare i suoi, portando i Nuggets a -10 ma poi, torna in cattedra Drummond e per Denver scendono i titoli di coda.

Molto meglio i Charlotte Hornets di Marco Belinelli, ancora imbattuti in trasferta, che sbancano Brooklyn 95-99, nonostante i soli 2 punti realizzati dal bolognese. Marco fa ancora fatica al tiro, 1/6 ma al team del Nord Carolina sono sufficienti un super Kemba Walker (30 punti realizzati) e un secondo tempo da incorniciare.

I Nets, privi di Jeremy Lin, infortunato, lanciano il rookie Isaiah Whitehead e iniziano bene il match grazie anche ad un convincente Brook Lopez, sia nel pitturato che nel tiro da fuori. Col passare dei minuti, però, sale in cattedra la premiata ditta Walker-Batum-Kidd Gilchrist e, per Brooklyn il match inizia a farsi in salita.

Tengono bene il campo Trevor Booker e Shaun Kilpatrick che cercano di tenere a galla Brooklyn nel finale ma, a un minuto dalla fine, è una bomba di Marvin Williams a mandare tutti negli spogliatoi.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare