Raiola decisivo per il futuro di Donnarumma
Raiola a Casa Milan: nulla di fatto, Gigio ha deciso. 

Strappo totale. Mino Raiola al suo arrivo a Casa Milan ha voluto parlare solo con Marco Fassone. Ne è venuto fuori un nulla di fatto su tutta la linea. Non erano silenzi, non era incertezza, era solo incomprensione su tutta la linea. Gianluigi Donnarumma, dopo aver messo la mano sul cuore, non ha messo quella sulla penna, su un contratto che a questo punto rimane lettera morta. La firma scherzosa che Vincenzo Montella aveva strappato al portiere rossonero prima dell'ultima partita di Campionato a Cagliari, entra a buon diritto nell'estate delle beffe. Il Milan lo scorso 26 Maggio a Monte Carlo aveva fatto a Donnarumma una grande e ricca offerta per il prolungamento contrattuale. Risultato, prima il silenzio, poi il rifiuto.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

I tifosi del Milan e Gianluigi Donnarumma erano già lontani, adesso lo sono anche il Club e il giocatore: resta sul tavolo quell'unico, ultimo, anno di contratto.

Dopo il vertice infruttuoso fra Marco Fassone e Mino Raiola, la primissima posizione a botta calda del Club rossonero è che Gianluigi Donnarumma continuerà a far parte della rosa del Milan 2017-2018: il Milan non vuole monetizzare sulla pelle di una vicenda a questo punto amara e delicata.

Ci saranno altre valutazioni a partire dal presidente Yonghong Li e poi a cascata da parte dell'allenatore, Vincenzo Montella.

La decisione sull'incedibilità di Gianluigi Donnarumma passerà poi al vaglio del tecnico milanista che farà quanto riterrà opportuno e stabilirà le gerarchie sui portieri per la prossima cruciale, stagione rossonera.

E' molto probabile che il Milan possa andare anche sul mercato, per acquisire già quest'estate un nuovo portiere per completare l'organico che in questo momento comprende l'esperto Marco Storari e il giovanissimo Alessandro Plizzari, oltre al punto interrogativo Donnarumma.

Al termine dell'incontro, ha parlato l'amministratore delegato del Milan, Marco Fassone: "Piuttosto che fare un comunicato, ho preferito spendere due parole subito al termine dell'incontro con Mino Raiola: l'agente ci ha comunicato la decisione di non rinnovare con il Milan, decisione definitiva presa dal giocatore".

Ancora Fassone: "Ricordo che una decina di giorni fa, Massimiliano Mirabelli aveva proposta un'offerta che noi riteniamo importante al giocatore, ma dopo le varie valutazioni, il ragazzo ha preferito di non accettarle e di comunicarci che finirà la sua permanenza rossonera al 30 Giugno 2018".

La conclusione: "Io e Mirabelli speravamo di poter costruire su Donnarumma il nuovo Milan, ora siamo comunque confidenti di fare il meglio. Questa decisione ci amareggia ma il Milan va avanti".

Anche i tifosi rossoneri che sui social si erano maggiormente sfogati contro il portiere 18enne, si sono ritrovati dispiaciuti per una scelta che non avvantaggia gli avversari perchè Donnarumma rimarrà in rosa ma che certamente impedisce al Milan di costruire un futuro duraturo imperniato su una bandiera di grande classe e di grande avvenire.

La decisione dunque è di Donnarumma, non di Raiola e questo non aiuta la comprensione dei tifosi che avrebbero preferito sentirsi dire tutto pubblicamente.

Ma dopo la mano sul cuore è arrivato il silenzio di mezza estate.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna we-news.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).