logo europa leagueVittorie agevoli per Lazio ed Inter nell'andata dell'ultimo turno dei preliminari di Europa League 2012-2013 rispettivamente contro Mura e Vaslui.

Le due italiane hanno vita facile vincendo entrambe in trasferta per 2-0 ed ora possono guardare al ritorno dei preliminari di Europa League 2012-2013 già con un piede e mezzo alla fase a gironi.

Partiamo dalla Lazio, che sulla carta aveva senza dubbio il compito più agevole; i modesti avversari del Mura sono all'ultimo posto nel campionato sloveno, con un punto conquistato nelle ultime sei gare, cinque sconfitte consecutive ed una qualificazione in Europa League arrivata grazie ad un 3-0 a tavolino.

La Lazio mette subito in chiaro le cose con Candreva che manda in tilt la modesta difesa avversaria, non riuscendo però a capitalizzare la sua occasione.

A dir la verità la Lazio si limita a far girare la palla con ritmi non altissimi, senza forzare il gioco; grossi rischi non ne corre ma comunque qualche sbavatura c'è.

Ci pensa così Hernanes a portare in vantaggio la Lazio con un micidiale sinistro dai 30 metri che si insacca alle spalle dell'incolpevole portiere del Mura; dopodichè il brasiliano sparisce dalla partita.

Nella ripresa il ritmo della gara non cambia ed allora ecco il solito intramontabile Klose che insacca di testa per il gol del 2-0 che regala, dunque, un rassicurante doppio vantaggio alla Lazio in vista del ritorno dei preliminari di Europa League 2012-2013.

In Romania, invece, va di scena la sfida tra Vaslui e Inter, di sicuro molto più impegnativa per i nerazzurri rispetto a quella della Lazio.

Da segnalare nell'Inter l'800esima partita per capitan Zanetti che continua a stupire per la sua eccellente condizione fisica e per le sue ottime prestazioni sul campo.

 

L'Inter controlla agevolmente il primo tempo e alla prima occasione va in vantaggio con Cambiasso abile a sfruttare una corta respinta della difesa rumena su angolo di Palacio; i nerazzurri a questo punto amministrano il vantaggio e provano a raddoppiare con conclusioni da fuori di Guarin e Sneijder.

Dopo un bel tentativo di N'Doye sul quale Castellazzi è chiamato agli straordinari, sui piedi di Palacio capita la palla del raddoppio ma l'argentino, servito da Sneijder, coglie il palo della porta rumena.

Nella ripresa il Vaslui prova a fare qualcosa di più, ma con scarsi risultati; ci pensa così Rodrigo Palacio a chiudere definitivamente i conti, quando, servito da Sneijder, supera il portiere con un preciso colpo sotto che vale il gol del definitivo 2-0.

Written by Luca Petrella modificated by AdminGat

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare