Logo Wimbledon 2012Il Torneo di tennis più prestigioso sull'erba, Wimbledon 2012, è ormai alle porte: lunedì prossimo, rispettando la tradizione inglese iniziata nel lontano 1877, i cancelli del glorioso circolo londinese si apriranno ai più grandi campioni di questo affascinante sport.

L'edizione N. 126 del Torneo di Wimbledon si preannuncia particolarmente ricca di interesse anche per i colori azzurri, che negli ultimi anni, di solito hanno lasciato anticipatamente il circolo londinese dopo la prima settimana di incontri: per la prima volta, avremo quattro giocatrici fra le teste di serie del tabellone femminile (Sara Errani, Flavia Pennetta, Francesca Schiavone e Roberta Vinci) e un giocatore fra i primi 32 in campo maschile, Andreas Seppi.

I campioni in carica uscenti sono il serbo Djokovic e la ceca Kvitova che dovranno quindi difendere il titolo conquistato l'anno scorso dai loro avversari più temibili.

In campo maschile, i favoriti, oltre ovviamente a Djokovic, sono lo spagnolo Nadal, fresco vincitore al Roland Garros, lo svizzero Federer che a Wimbledon ha vinto addirittura sei volte e l'idolo di casa, lo scozzese Murray che l'anno scorso perse in semifinale da Nadal.

Per Andreas Seppi, il sorteggio non è stato troppo benevolo: l'uzbeko Istomin, pur essendo N. 41 del mondo, è un vero e proprio specialista dell'erba e non sarà una partita facile per il tennista altoatesino.

Se Andreas Seppi supererà l'ostacolo, al secondo turno incontrerebbe il vincente tra Andreev e Golding (incontro sulla carta più agevole), salvo poi, se tutto andrà bene, incontrare l'americano Isner, uno dei giocatori più forti sul prato verde.

In campo femminile, favoritissima la russa Sharapova, campionessa al Roland Garros e già vincitrice a Wimbledon nel 2004, ma altre giocatrici sono in grado di poter fare il "colpaccio": oltre alla ceca Kvitova, la bielorussa Azarenka, la polacca Radwanska, l'australiana Stosur, e, perchè no, l'americana Serena Williams che, da queste parti, ha già vinto quattro volte.

 

Una piccola speranza la lasciamo anche per le nostre azzurre, anche se una tennista italiana non ha mai vinto Wimbledon: Sara Errani è finita in una zona del tabellone sulla carta particolarmente favorevole e se confermerà la straordinaria condizione espressa a Parigi, la piccola bolognese potrà regalarci altre importanti soddisfazioni.

Discorso diverso per Francesca Schiavone e Flavia Pennetta che non stanno attraversando un buon periodo, sia dal punto fisico che su quello mentale; auguriamoci di essere smentiti da entrambe.

Written by Pier Luigi Crivelli modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.