Intervista a Mino Raiola: ne sappiamo come prima
Intervista a Mino Raiola: ne sappiamo come prima. 

Il Corriere dello Sport cercava una sorta di Capo di Stato calcistico per il  lancio della sua nuova veste editoriale e il quotidiano l'ha trovato: Mino Raiola. Ricevuti a Monte Carlo, gli inviati Cor Sport hanno saputo che ci sono ben 11 squadre su Gianluigi Donnarumma, che Raiola definisce il Maradona dei portieri. Il risultato finale è che ci sono le stesse possibilità che resti o che vada via. L'agente di Gigio non apre alla fretta del Milan sui tempi, ma tiene aperto il canale del dialogo con il Club rossonero. Le uniche battute polemiche, il popolare Mino le indirizza solo a Vincenzo Montella. Punture di spillo, ma senza esagerare. Quale futuro per Donnarumma?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Ibra? E' come la Gioconda, aveva detto Mino Raiola di Zlatan nell'estate del 2012, quando è andato direttamente a Parigi per trattare il suo nuovo ingaggio con il Paris Saint Germain.

Diego o Gigio? Da oggi in poi qualche telecronista potrà sbagliarsi dopo la nuova definizione, coniata sempre da Raiola, di "Maradona dei portieri" all'indirizzo di Gianluigi Donnarumma, il giovane portiere fenomeno che sta tendendo in ansia tutti i tifosi del Milan.

Ecco le dichiarazioni del super-procuratore al Corriere dello Sport: "Gigio è il Maradona dei portieri. Può solo crescere e bisogna lasciarlo crescere in pace. Non è uno schiavo e nemmeno un robot. Ci sono 11 Top Club che si interessano a lui. Manchester United, Manchester City, Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Bayern Monaco, Juventus, Napoli, Liverpool, Paris Saint-Germain ed Everton".

Le altre dichiarazioni: "Il contratto di Donnarumma scadrà il 30 Giugno 2018. Io non ho mai detto a Fassone e a Mirabelli: o firmiamo adesso o non firmiamo più. Se fossimo voluto andare altrove, l’avremmo già fatto. Gigio è già un simbolo del club e, per la nuova proprietà, sarebbe l’ideale chiudere la trattativa del rinnovo oggi.

Quindi? "Fassone e Mirabelli si sono insediati poco più di un mese fa. Lasciamoli lavorare in pace. Io mi assumo tutte le responsabilità sulla scelta definitiva che faremo. Mi chiedi: c’è possibilità che Donnarumma  firmi ancora per il Milan? La risposta è sì. Mi domandi: c’è possibilità che Donnarumma lasci il Milan? La risposta è sì". 

A Mino Raiola piace sempre, nelle interviste, stuzzicare qualcuno.

Ormai da qualche settimana è in corso un botta e risposta fra lui e l'allenatore di Donnarumma al Milan, ovvero Vincenzo Montella.

Eccolo servito: "Vincenzo ha detto che i procuratori devono chiamarlo di meno? Non ho il suo numero di telefono: io non faccio l’allenatore e lui non fa il procuratore. Può dare consigli a Gianluigi può gli vuole bene, ma preferiso che gli dia consigli su come non prendere gol. Gli altri glieli do io. E non dimentichi che Gigio al Milan l’ho portato io, soffiandolo all’Inter".

Finalmente di parla però di Gigio: "Stiamo parlando -prosegue Raiola - di un ragazzo di 18 anni, di un fenomeno chiamato già a prendere una decisione fondamentale per la sua vita. Una decisione che sarà ponderata e, certamente, non dipenderà solo dall’ingaggio".

Tiriamo le somme: "Dicono: Donnarumma deve essere riconoscente al Milan. E’ vero, ma anche il Milan deve essere riconoscente a Donnarumma. E a Mihajlovic. Prima di lanciarlo, ha concesso a Diego Lopez ogni opportunità per difendere la maglia titolare. Ma, a 16 anni, Gigio era già così bravo che i suoi compagni si davano di gomito anche in allenamento".

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Raiola 11 top Club su Donnarumma, calciomercato.com, 1 Giugno 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).