Olimpiadi di Rio 2016: quali sono le speranze di medaglia per l'ItaliaAd una settimana dall'inizio dei Giochi Olimpici di Rio 2016, sale la febbre per tutti gli appassionati di sport, per l'evento sportivo più importante. Nelle oltre 300 gare presenti alla manifestazione a cinque cerchi, proviamo a scoprire quali sono quelle in cui gli azzurri potranno ben figurare. L'Italia punta a confermare o migliorare l'esito di quattro anni fa a Londra, proviamo a capire quali sono le principali speranze di medaglie della nostra pattuglia alle prossime Olimpiadi in Brasile.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

A Londra 2012, l'Italia chiuse al nono posto nel medagliere, cogliendo 8 ori, 9 argenti ed 11 bronzi, per un totale di 28 medaglie, confermando quanto accaduto a Pechino nel 2008, in realtà il piazzamento era l'ottavo ma la squalifica di un russo nella marcia 50 km, aveva avanzato l'australiano Tallent giunto secondo, e determinando l'Australia davanti a noi nel medagliere complessivo.

A Rio 2016, l'obiettivo minimo è quello di rimanere nella Top Ten, ci accade ormai da Atlanta 1996, ed arrivare almeno a 24-25 medaglie, l'ultimo quadriennio non è stato dei più semplici, in alcuni sport si è dovuto affrontare un ricambio generazionale, in ogni caso l'Italia vorrà essere protagonista, vediamo le principali ambizioni di medaglia in questa prima Olimpiade sudamericana.

Aspettative concrete di medaglie vi sono nella scherma, da sempre principale disciplina da cui attingere per la conquista dei piazzamenti più ambiti, nel fioretto in particolare abbiamo team competitivi sia per l'individuale quanto nella prova a squadre maschile mentre nella femminile, la gara non si disputerà in questa edizione, per il principio dell'alternanza, possibilità rilevanti anche dalla spadista Rossella Fiamingo, campionessa mondiale in carica.

Nel tiro, l'Italia rappresenta una delle nazionali più forti, a volo potrà contare su Jessica Rossi, campionessa olimpica a Londra, su Chiara Cainero vincitrice di un oro a Pechino, mentre tra i maschi potranno ben figurare nelle rispettive discipline, Barillà, Lodde, Fabbrizi ed il veterano Pellielo, mentre nel tiro a segno, tra i favoriti Niccolò Campriani, tre medaglie di diverso metallo quattro anni fa, e tra le donne la sua compagna Petra Zublasing punterà molto in alto.

Nella regina delle discipline, vale a dire l'Atletica Leggera, l'Italia non avrà a disposizione una Nazionale competitiva, l'infortunio di Tamberi ha messo ancora più in difficoltà un movimento in crisi da anni, aspettando il parere del Tas su Scwarzer, le marciatrici donne Rigaudo e Giorgi e nella maratona Straneo e tra i maschi Meucci, proveranno a stupire, tentando l'impresa di un podio.

Maggiori prospettive invece dal nuoto, in particolare da Gregorio Paltrinieri, favorito nei 1500 stile libero in cui è il campione del mondo in carica, proverà a far bene Detti sulle distanze più lunghe, e Dotto in quelle corte, mentre cercherà di chiudere in bellezza la carriera la portacolori dell'Italia, vale a dire Federica Pellegrini, rimanendo in acqua, punta ad un podio olimpico, l'unico mancante nella sua gloriosa carriera, Tania Cagnotto, nell'individuale ed in coppia nel sincro con la Dallapè.

Nel ciclismo, Aru e Nibali proveranno a sfruttare le loro doti da scalatore nella prova su strada percorsa in un tracciato molto selettivo, mentre su pista ci si affida ad Elia Viviani, nella prova dell'Omnium in cui si trova ad essere tra i principali favoriti.

Altra disciplina storica, è quella del canottaggio, in cui nel quattro senza si tenterà di confermare il mondiale vinto lo scorso anno, titolo conquistato anche nella vela con Conti e Clacpich nel 49er femminili, per quanto riguarda invece gli sport di squadra, a caccia di una medaglia, le squadre femminili e maschili di pallanuoto e pallavolo.

Per gli sport di combattimento, nel pugilato occhi su Clemente Russo, già argento a Pechino e Londra, il campano vorrebbe coronare il sogno dell'oro olimpico, desiderio nella lotta di Frank Chamizo, campione mondiale e dominatore nelle ultime stagioni nella sua categoria, qualche speranza di medaglia nel Judo con Giuffrida e Gwend.

Sperando arrivino medaglie anche sorprendenti, come nel tennis con il doppio femminile Vinci-Errani, nel pentathlon moderno con De Luca o nella ginnastica artistica e ritmica oppure altre gare in cui gli italiani non figurano neanche come outsider, sognando di trovare la giornata giusta nell'appuntamento più importante del quadriennio, ad oggi le speranze dell'Italia in vista delle Olimpiadi di Rio 2016 sono queste, vedremo quante di esse verranno concretizzate.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment