Immagine Logo Pallavolo risultati

Oggi c’è stata la semifinale contro la Germania, una squadra che abbiamo spesso battuta.


Ma non è stata una bella partita per l’Italia.

E’ entrata in campo forse con la sicurezza di potere vincere, ma si è vista una squadra deconcentrata e non al meglio.

La Germania, al contrario, è scesa in campo con il coltello tra i denti ed ha combattuto su ogni pallone.

 

Forse è finito un ciclo per quest’Italia che ha dato veramente tanto all’Italia della Pallavolo.

Così dopo 20 anni l’Italia perde una partita dell’Europeo contro la Germania e vede sfumare la possibilità di giocare la quarta finale continentale consecutiva, dopo gli ori del 2007-2009 e l’argento 2005.

Sorride ovviamente Giovanni Guidetti che dopo aver vinto la Champions League con il Gunes Istanbul porta le tedesche anche in Coppa del Mondo in Giappone, primo cancello per la qualificazione olimpica.

La Germania inizia subito forte, l’Italia barcolla e rischia di crollare sotto le battute di Grun (già a Modena e Bergamo), 1-5.

Gli ci vogliono troppi minuti perché l’Italia entri in partita e riescono ad entrare in contatto con la Germania con alcuni colpi di Antonella Del Core.

Il pareggio, che arriva a 14,è illusorio ed è ancora la squadra di Giovanni Guidetti a prendere il sopravvento grazie a muro, alla difesa e ancora alla battuta.

Una delle quali (effettuata da Brinker) affonda la Piccinini e l’Italia: 0-1.

Inizia anche peggio il secondo set: stesso problema in ricezione e stessa “distrazione” azzurra, la Germania ci crede, mentre l’Italia è in bambola: 3-6 prima e 5-11 poi.

Un accenno di reazione grazie alla vena di Del Core in battuta, ma sul 9-14 Barbolini ha già usato entrambi i time out.

Stranamente la nostra nazionale gioca sbagliando i fondamentali.

La reattività in difesa delle azzurre sembra assopita rispetto ai giorni e la Germania dilaga 10-16. Come ultimo tentativo Barbolini inserisce sul 16-20 Ortolani al posto della Piccinini.

L’Italia s’illude quando arriva 22-23, poi crolla ancora una volta in ricezione.

 

Barbolini rivoluziona la squadra: sposta la Costagrande schiacciatrice e inserisce l’Ortolani opposta, Piccinini in panchina.

L’Italia parte meglio, ma non ne approfitta, il muro manca e la squadra non reagisce.

Il tecnico cambia ancora con Bosetti, ma l’Italia è sottotono e la partita e la finale sono della Germania.

Italia-Germania 0-3 (22-25, 22-25, 17-25).

Written by Mario Lombardi modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.