images/stories/basket/competizioni/nba.jpgKevin Durant, il free agent più ambito, è sul mercato e le pretendenti, di certo, non mancano. E' iniziata, infatti, la caccia al fenomeno di Okc che, quest'anno, solo per un soffio, non è riuscito a portare i suoi Thunder alle Finals contro Lebron. A Okc, però, non sono preoccupati, le trattative sono iniziate ieri alla Chesapeake Arena di Oklahoma City tra il club e l'entourage del giocatore e, da parte della società, si respira un'aria di ottimismo. Staremo a vedere.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Da poco terminati i draft Nba dei giovani universitari, pronti a calcare i parquest del massimo campionato di basket al mondo, che è già tempo, per il mercato dei giocatori professionisti, di fare sul serio.

E l'obbiettivo numero uno, in questo senso, è un free agent di lusso, il campione degli Oklahoma City Thunder Kevin Durant, il quale, con il suo entourage, gli agenti Rich Kleiman e Charlie Bell, ha intavolato, nella giornata di ieri, una prima trattativa informale (il mercato, ufficialmente, apriva alla mezzanotte, ora di New York), durata cinque ore, per il rinnovo del contratto con il club di appartenenza.

Fonti Okc danno la trattativa come ben avviata sui binari di un rinnovo con i Thunder ma, si sa, tutto può succedere, in questi casi, contando che, alla finestra, ci sono fior di franchigie che farebbero ponti d'oro al fenomeno di Washington D.C. come, ad esempio, Warriors e Clippers che vedranno il giocatore oggi.

Sabato, poi, sarà il turno di Spurs e Celtics a fare la corte a Durant, mentre, domenica, sarà la volta dei Miami Heat.

La trattativa, come dicevamo, sembra ben avviata per Okc ma Sam Presti, General Manager del club, di certo, non dorme sonni tranquilli e pare intenzionato a chiedere un ulteriore meeting al giocatore dopo gli incontri avuti con i rappresentanti della altre franchigie.

Il tutto si concluderà nel week end dell'Indipendence Day, verosimilnente nella località balneare più trendy della costa est, il litorale newyorkese di Hamptons, dove KD si è trasferito per incontrare le altre pretendenti.

Certamente l'offerta economica conterà, e non poco, nella scelta finale ma, è vero anche che, per un giocatore che si avvicina ai 30 anni e che ha sempre giocato ad altissimi livelli, risulterà fondamentale anche il progetto sportivo da mettere in campo.

Ricordiamo che Durant è arrivato in finale Nba nel 2012, persa contro gli Heat di Lebron James e, nel 2013 vinse il titolo di MVP oltre al titolo di miglior realizzatore in più occasioni, pertanto non stiamo parlando esattamente dell'ultimo arrivato.

Per arrivare a cogliere la tanto agognata preda, i Warriors dovranno puntare sul progetto di implementazione del Dream Team che ha dominato le ultime due stagioni regolari, affiancando un terzo splash Brother oltre ai soliti Curry e Thompson.

Miami e Boston, riteniamo che potrebbero presentare al giocatore il ruolo di pedina fulcro per far crescere due realtà in notevole crescita negli ultimi anni, mentre Spurs e Clippers metteranno sul piatto la storia, l'esperienza e la classe dei roster che hanno in forza.

Per il momento, a Oklahoma City, i supporters in maglia blu-arancio resteranno col fiato sospeso per le sorti della trattativa in corso, in attesa di buone notizie dal management del club.

La stagione appena conclusa, dopo non pochi alti e bassi in regular season, si è trasformata in una vera e propria cavalcata in crescendo, per Okc, sfiorando di un nulla il colpaccio con Golden State nelle finali a Ovest.

Alla luce di tutto questo, in caso di partenza di KD, la competitività dei Thunder, per la prossima stagione, subirebbe un duro colpo e si aprirebbero nuovi scenari per quanto concerne la formazione del roster titolare.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.