images/stories/basket/competizioni/nba.jpgColpo di scena a Miami. la stella del team della Florida, Dwayne Wade, "Flash" per gli addetti ai lavori, lascia gli Heat dopo 13 anni di carriera e tre anelli vinti. Il campione 34ene, dopo attenta riflessione, ha ritenuto di non accettare l'offerta di rinnovo della sua franchigia a 40 milioni di dollari per due anni e e di accasarsi a Chicago, lui che è dell'Illinois, strappando un biennale a 47,5 milioni. A Ovest, invece, come era prevedibile, Manu Ginobili accetta il rinnovo per un anno con i suoi San Antonio Spurs, rifiutando, secondo quanto riportano fonti accreditate, sontuose offerte da altri team.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

In un mercato scoppiettante come quello Nba di quest'anno, dove, ogni giorno, non mancano le sorprese, anche le bandiere storiche dei team professionistici non fanno eccezioni a questi continui cambi di casacca.

Avevamo riportato, nei giorni scorsi, il passaggio di Kevin Durant da OKC a Golden State e, oggi, dobbiamo parlare di un'altra stella assoluta del basket Nba come Dwayne Wade, 34 anni, carriera luminosa nei Miami Heat dove è stato campione per tre volte, che decide di lasciare la Florida per tornare nel suo Illinois, destinazione Chicago Bulls.

"Flash" ha motivato la sua scelta come quella migliore per sé e la propria famiglia, ringraziando, peraltro, tutto l'ambiente Heat per i 13 anni passati insieme e per i successi che è riuscito a portare a casa. Certamente, diciamo noi, avrà influito anche il rilancio di 7,5 milioni che la franchigia della Windy city è stata in grado di offrirgli.

A Chicago, Wade, troverà una squadra rivoluzionata, con l'arrivo del re degli assist Rajon Rondo, reduce da una difficile stagione a Sacramento, ma anche con la partenza di Mike Dunleavy, destinazione Cleveland e i dubbi sul rinnovo di Pau Gasol. Chicago punterà, quest'anno, alla valorizzazione di giovani tiratori come McDermott e Valentine, con Mirotic dalla panchina. Ci sarà da divertirsi.

Qualche interrogativo sarà da porsi sull'integrazione anche con l'altra stella di Chicago, Jimmy Butler. Quest'ultimo e Rondo non hanno, esattamente due caratterini semplici da gestire e, assieme ad un'altra prima donna come Wade tutto può succedere. Staremo a vedere.

Ad Ovest, al contrario, registriamo un segno di riconoscenza e di attaccamento alla maglia da parte di un'altra stella assoluta dell'Nba. Il Fenomeno di Bahia Blanca, Manu Ginobili, 39 anni questo mese, rinuncia ad offerte faraoniche da vari club per sottoscrivere per un altro anno con i suoi amati San Antonio Spurs, dove milita dal 2002.

L'argentino, che con la maglia nero argento è stato in grado di vincere quattro titoli Nba e che ha formato, assieme a Duncan e a Tony Parker uno dei trittici di maggior successo nella storia del basket, non molla l'osso nemmeno a quasi 40 anni e darà ancora il suo contributo a una delle squadre più titolate del circus.

A proposito, in attesa di conoscere la decisione di Tim Duncan sul suo possibile ritiro dalle scene, i texani si guardano intorno per mettersi al riparo nel reparto lunghi. Ad affiancare LaMarcus Aldridge, lasciato partire il gigante Boban Marjanovic, destinazione Detroit, sarà, quasi sicuramente, Dewayne Dedmon, 26enne proveniente da Orlando.

Altre news sui trasferimenti in corso ci parlano di un Festus Ezeli, tagliato da Golden State per lasciare spazio salariale dopo l'arrivo di KD, accasato a Portland, per un biennale a 14,7 milioni, di certo un buon affare per quelli dell'Oregon.

D'altro canto, però, i Blazers si sono visti costretti a lasciar partire il fromboliere Allen Crabbe che ha trovato un accordo pari a 75 milioni in quattro anni con i Brooklyn Nets. Ad ogni modo poco male, Portland può consolarsi con una linea di piccoli di tutto rispetto, come Lillard e McCollum, coadiuvati dall'arrivo di Evan Turner.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.