images/stories/basket/competizioni/nba.jpgTornando ad analizzare il mercato free agent Nba di quest'anno, per quanto riguarda le franchigie della East Conference, alcune compagini come Indiana e Detroit hanno dato ampia prova di capacità manageriali, piazzando colpi interessanti. I primi, ad esempio, si sono aggiudicati due ragazzi terribili come Jeff Teague e Thad Young, affiancando un elemento di esperienza come Al Jefferson a una promessa come Myles Turner. I secondi, riconfermata una pedina fondamentale come Andre Drummond, hanno portato a casa il gigante Marjanovic, Ish Smith in regia e un ottimo tiratore come Leuer. Meno bene, invece, Milwaukee e Orlando mentre Philadelphia si coccola la sua prima scelta Ben Simmons.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Restiamo nella East Conference Nba dove il mercato ha proposto dei colpi interessanti anche per quanto riguarda le compagini non di prima fascia.

Parliamo, ad esempio degli Indiana Pacers, la franchigia diretta dall'ex campionissimo Larry Bird, il quale, quest'anno, ha voluto creare un roster tutto basato su velocità e difesa. Per questo è riuscito a portare a casa elementi di prim'ordine come l'ottima point guard Jeff Teague, già leader ad Atlanta e un tiratore micidiale come Thad Young. Affiancati, al centro dal sempre solido Al Jefferson, la squadra si candida ad essere una delle protagoniste, a Est, grazie anche all'apporto del giovane Myles Turner.

Passando per il Michigan, i locali Detroit Pistons si sono decisamente rafforzati sotto le plance, riconfermando la stella di casa, Andre Drummond e strappando a San Antonio il gigante Boban Marjanovic. Vita dura per gli attaccanti avversari, sotto i tabelloni. Inoltre, con Ish Smith in cabina di regia e Leuer come tiratore dalla lunga, anche la panchina ne ha avuto giovamento.

Philadelphia, dopo due anni disastrosi, forse, stavolta, può iniziare a sorridere, grazie alla prima scelta del draft Ben Simmons che vestirà la maglia rossoblù dei 76ers e che ha già fatto vedere delle ottime cose in Summer League. Assieme a lui farà coppia un altro elemento interessante come il croato Dario Saric, vedremo se la convivenza tra i due darà i frutti sperati al team di coach Brown. Di certo bisognerà sfoltire il reparto lunghi, con uno tra Okafor e Noel che dovrà prendere altre strade.

A Toronto, dove negli ultimi anni si sono vissute emozioni incredibili, anche quest'anno si vuole puntare in alto e, il primo obbiettivo, raggiunto, è stata la riconferma del Golden boy DeMar DeRozan, vero leader in campo per i canadesi.

Partiti Byombo e Scola, il reparto lunghi sarà rappresentato da Sullinger e l'austriaco Poeltl che andranno ad affiancare il solito Jonas Valanciunas, il che sposta di poco gli equilibri all'interno del team. I canadesi, di certo, sapranno dire la loro anche quest'anno.

Grossi movimenti di mercato in Florida, sponda Orlando. I Magic, infatti, sono riusciti a portare a Disney World elementi di esperienza come Biyombo, Ibaka, Jeff Green e D.J. Augustin ma restano i dubbi sulla convivenza di una nutrita batteria di lunghi dove era già presente il sempre solido Nikola Vucevic.

Byombo, in particolare, si è messo in particolare evidenza negli ultimi playoff con Toronto ma, onestamente, un quadriennale da 68 milioni ci sembra un tantino eccessivo. Evan Fournier, dal canto suo, ha avuto la riconferma con un mega contratto da 85 milioni, staremo a vedere se saranno ben spesi.

In casa Milwaukee, invece, non si festeggia, particolarmente, questa ultima trade. Certo,  gli innesti di Teletovic e Della Vedova garantiscono un minimo sindacale in quanto a tiri da fuori e difesa ma non un concreto salto di qualità. Si spera, nel Wisconsin, in una stagione mosntre dei ragazzi terribili, Antetokoumpo, Parker e Middleton ma siamo ben lontani da livelli di altre squadre, almeno sulla carta.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.