Il mercato della Juventus parte dall'attacco
Il mercato della Juventus parte dall'attacco. 

Bonucci resta? Il centrocampo rimane con Pjanic, Khedira e Marchisio? In attesa di una risposta a queste domande, la Juventus, nella primissima parte del Calciomercato dell'estate 2017, è attiva soprattutto in attacco. Sta arrivando, dalla Sampdoria, la punta ceca Patrik Schick, ma resterà bianconero da subito o andrà un anno al Sassuolo a farsi le ossa? E come giocatore di supporto sulla fascia, al posto o in alternativa a Juan Cuadrado, alla fine arriverà Douglas Costa dal Bayern Monaco o Federico Bernardeschi dalla Fiorentina? Intanto sembra acclarato che la Juventus non parteciperà ad aste per il centrocampista del Lione, Corentin Tolisso... 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Al termine della Finale di Cardiff persa contro il Real Madrid, sembrava avesse salutato il gruppo bianconero con un post sui social: poi invece Leonardo Bonucci ha rispedito le illazioni al mittente, chiarendo che quelle sul suo futuro sono solo "chiacchiere"; in ogni caso il dubbio resta.

In caso di cessione di un big come lui, negli ultimi anni la Juventus ha sempre rinunciato ad una colonna per poi reinvestire sul mercato in altre risorse e su altri uomini, la squadra di Allegri dovrebbe provvedere all'acquisto di un grande difensore, perchè Barzagli e Chiellini avvertono il peso degli anni e gli stessi Rugani e Benatia non sembrano in grado di sostituire uno come Bonucci.

Ammesso e forse anche concesso che Bonucci resti alla Juventus, il discorso passa immediatamente al centrocampo: un anno in più per Khedira e tanti guai fisici per Marchisio, urge intervenire.

Anche perchè il solo Pjanic non sempre può reggere da solo il peso del reparto, ma soprattutto fra i tre titolari e le tre riserve (Rincon, Sturaro e Lemina) c'è un abisso in termini di rendimento e qualità.

Corentin Tolisso? Il centrocampista del Lione vuole fare la Champions League e la Juventus risponde allo scopo, ma il presidente Aulas vuole dare una vita ad un'asta cui il Club bianconero non intende partecipare anche se a Torino i soldi non mancano.

Siamo quindi all'attacco: Allegri punta molto sui giocatori ibridi, un po' trequartisti, un po' centrocampisti offensivi e anche un po' esterni d'attacco, al Milan aveva Boateng e nella sua prima Juventus c'era Pereyra.

Ecco il motivo per cui la Juventus sta seguendo sia Douglas Costa lavorando con il Bayern, con il Club bavarese ci sono già state le operazioni Vidal e Coman, che Federico Bernardeschi (impegnato nell'Europeo Under 21) con una Fiorentina che potrebbe ricevere una offerta Juventus per il suo gioiello.

Il brasiliano del Bayern o il carrarino della Fiorentina, o l'uno o l'altro.

Nel frattempo, per l'attacco è in arrivo Patrik Schick, ceco, giovane di qualità, proveniente dalla Sampdoria: nei primi giorni di ritiro lo valuterà Allegri.

In pratica, se la Juventus riuscisse a prendere da subito quel Keita Balde per il quale sta litigando con la Lazio e non dovesse ricevere notizie preoccupanti sul recupero di Marko Pjaca, allora Schick andrebbe un anno in prestito al Sassuolo, in caso contrario potrebbe davvero fare la Champions League con la squadra vice-campione d'Europa.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna we-news.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment