Calciomercato portieri: Donnarumma frena Perin
Calciomercato portieri: Donnarumma frena Perin. 

Dialogo sotto traccia. In bassissima frequenza, al riparo dagli estremismi mediatici. A cinque giorni dalla rottura del 15 Giugno fra Milan e Raiola, è possibile riconsiderare la questione e parlare di semi-rottura. I toni si sono ammorbiditi, il dialogo è ripreso, senza forzature e senza fughe in avanti. Non in tempi brevi, questo no, ma immaginare una ricomposizione fra il Milan e Gianluigi Donnarumma non è un azzardo. Non è e non sarà semplice, ma è l'unica vera soluzione possibile. Prova ne è il fatto che i manager dei portieri cercati dal Milan si sono accorti che il Club rossonero è ancora psicologicamente tutto su Gigio. Per cui andare al Milan senza essere titolari potrebbe non essere il massimo della vita...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Alessandro Lucci, il procuratore del portiere genoano Mattia Perin che sembrava sul punto di andare al Milan, ha detto la verità, tutta la verità: "Rispettiamo il Milan, lo ringraziamo per aver cercato con determinazione Mattia. Ma siamo noi adesso ad aver fermato ogni possibile trattativa. Il Milan vuole giustamente concentrarsi sulla situazione Donnarumma. Mattia e' uno straordinario primo portiere e non potrebbe essere altrimenti visto ciò che ha dimostrato ad oggi".

Ecco allora lo stato dell'arte, il punto della situazione: "Abbiamo parlato con Mirabelli, per noi al momento l'affare è chiuso. Se poi, nei prossimi giorni, il Milan avrà bisogno ancora di noi ci siederemo nuovamente attorno a un tavolo". 

Gigio libera tutti?

Sarà davvero possibile far sentire di nuovo a casa il portiere rossonero?

E lui riuscirà a tornare a guardare negli occhi i suoi tifosi?

La tifoseria milanista e Gianluigi Donnarumma: in questo momento sono due innamorati al riparo l'uno dall'altro, ciascuno con le sue amarezze, le sue convinzioni, le sue ferite, ma se nel caso della trattativa economica conta relativamente chi sarà a fare il primo passo, nel recupero del rapporto psicologico toccherà, eventualmente, proprio a Gigio.


Sembrava che il Milan potesse tirare le fila per la trattativa di un nuovo portiere, da un momento all'altro.

Erano i momenti in cui Donnarumma era lontano sia dai pali della porta del Milan che dal cuore dei tifosi rossoneri.

Ma tra un Mino Raiola in difficoltà mediatica e un Gigio Donnarumma che ha provato sulla sua pelle cosa significhi essere detestato a soli 18 anni quando la continuazione di una bella favola era l'unica soluzione possibile, il dialogo sembra ripreso.

Le parole di Lucci sono la conferma che il Milan ha frenato sui nuovi portieri e che Donnarumma resta la priorità, con la regia dei rapporti fra Milan e Gigio coordinata direttamente da Marco Fassone.

Ha parlato, al quotidiano Il Mattino, anche il cognato del giovane portiere azzurro, Carmine Paoletti: "Nonostante io sia tifoso del Napoli nutro grande rispetto per il club rossonero. La verità è che Gigio non ha mai detto di voler lasciare il Milan. Ha semplicemente chiesto tempo prima di decidere del suo futuro visto che voleva concentrarsi sulla Nazionale. È stato il Milan a dargli l’ultimatum: voleva una decisione nell’immediato. Da lì è partita la reazione mediatica, ma è stata una cosa molto forzata. Ecco perché io ho avuto quello sfogo. Gigio non vuole andar via".

Le altre sue dichiarazioni: Ogni sera facciamo la solita videochiamata: vedere i suoi occhi tristi negli ultimi giorni mi ha fatto tanto male. Aveva le lacrime agli occhi e mi ha detto: ‘Mi stanno massacrando gratuitamente’. Fa male vederlo così. Quest’anno con il Milan era sempre molto triste dopo le sconfitte, ma non ha mai pensato neanche per un attimo di lasciare la squadra, nonostante le difficoltà. Ora che si sta costruendo una rosa competitiva avrebbe dovuto cambiare idea?". 

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).