Calciomercato Inter:  bivio Nainggolan
Calciomercato Inter: bivio Nainggolan. 

Inter: fra le promesse che erano state fatte a Spalletti, c'era anche Nainggolan? Come interpretare le dichiarazioni del ds della Roma, Monchi, che ha dichiarato chiusa la fase delle grandi cessioni dopo le partenze di Salah, Paredes e Rudiger? E che quindi Nainggolan e Manolas resteranno a Roma? Del resto il Club giallorosso ha voluto cedere solo all'estero i suoi big, senza rinforzare squadre italiane. Come la prenderà adesso il tecnico toscano dei nerazzurri? Si accontenterà di Borja Valero? Come mai dall'ambiente nerazzurro, Piero Ausilio e Nicola Berti in primis, arrivano più dichiarazioni sul mercato del Milan piuttosto che sul mercato interista?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Nainggolan farà la differenza, basta prendere Nainggolan e l'Inter sposterà gli equilibri del Campionato, andando a sfidare la Juventus.

Erano queste le convinzioni generali sul grande risalto dato dall'interessamento dei nerazzurri per il centrocampista belga: qualcuno aveva parlato di una grande offerta già partita da Milano verso Roma per il Ninja.

In questo weekend di calciomercato, è però intervenuto il ds della Roma, Monchi, con le sue dichiarazioni che erano molto attese da una piazza già in grande fermento.

"La fase delle grandi cessioni si è conclusa, Manolas e Nainggolan resteranno", sono state le sue parole in avvio della nuova e contrastata stagione giallorossa.

Rimane da chiedersi come le avranno prese sia Sabatini che Spalletti che si sono appena lasciati alle spalle proprio la Roma e che almeno su un grande giallorosso facevano ampiamente conto per rilanciare l'Inter del nuovo corso di Steven Zhang.

L'Inter ha ormai chiuso gli accordi con la Fiorentina per Borja Valero e il centrocampista spagnolo sta per raggiungere il ritiro di Riscone di Brunico: era un "pallino" di Spalletti già un anno fa, basterà il suo acquisto a soddisfarlo?

Il balletto delle dichiarazioni dall'Inter sul calciomercato è salito di tono, nelle ultime ore, anche se sembra fatto più di messaggi cifrati che di altro.

Era stato Piero Ausilio, ds interista, a dare il via alle danze: "Non bisogna farsi prendere dalla frenesia del mercato, piuttosto che buttare soldi è molto meglio prendere l'allenatore giusto".

Sembrava una frecciata al Milan, ma in realtà gli ha risposto proprio il "suo" stesso allenatore Luciano Spalletti che non si è accontentato della lisciata sull'allenatore giusto: "Sono venuto qui dopo che mi sono state fatte precise promesse di mercato e se non verranno mantenute lo dirò pubblicamente".

E' toccato poi a Nicola Berti, ex nerazzurro molto poco amato dai tifosi milanisti, intervenire sulla Gazzetta dello Sport.

L'ex calciatore ha detto che "la famiglia Zhang darà il via ad un'epoca storica, mentre il Milan bisogna solo lasciarlo spendere, l'Inter interverrà al momento giusto".

Mentre l'Inter e gli interisti parlano o genericamente del mercato oppure del calciomercato degli altri,  qualcosa sta per succedere: il centrocampista cileno Medel potrebbe passare per 6 milioni ai messicani del Tigres, mentre il Club nerazzurro potrebbe acquisire dal Tolosa il 20enne difensore centrale Issa Diop.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment