Neymar verso il PSG, ma senza visite mediche
Neymar verso il PSG, ma senza visite mediche. 

Sia che le faccia a Dubai o a Doha, sia che le faccia un giorno piuttosto che l'altro, le visite mediche di O' Ney sembrano ormai ineluttabili. Neymar, l'uomo del 6-1 che annichilì i parigini al Camp Nou, proprio lui sta per diventare un giocatore del Paris Saint Germain. Una operazione che sta sbalordendo il mondo del calcio: 600 milioni di euro fra clausola rescissoria, tasse e ingaggio al giocatore per 5 anni. E' un calcio estremo, un calcio che degenera. Come quello che arma la mano di chissà chi e sfregia il murale di Francesco Totti a Roma. Un patrimonio del calcio oltraggiato e vilipeso, in un clima che riporta ai manichini post derby romano di ritorno.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il mondo con il fiato sospeso; proprio così, il mondo, non il mondo del calcio.

Tutto il mondo vuole vedere come andrà a finire la vicenda globale e virale del trasferimento di Neymar alla proprietà qatariota del Paris Saint Germain.

Da qualsiasi parte la si rigiri, anche se sarà il Comitato promotore dei Mondiali 2022 in Qatar a fornire a Neymar le risorse per pagare la clausola rescissoria da 220 milioni di euro che regola il suo rapporto con il Barcellona, siamo su cifre che trascendono il gioco del pallone e lo sport in generale.

A Parigi sanno bene che senza Neymar il PSG sarebbe rimasto in Champions League e non avrebbe mai subìto quella rimonta storica negli Ottavi di finale al Camp Nou, ma a tutto c'è un limite.

Tutto il mondo sta seguendo l'itinerario di Neymar che, dalla Cina, ha fatto scalo a Dubai: per tornare a Barcellona o per fare le visite mediche a Doha?

Anche se non dovesse fare le visite subito, il finale della vicenda sembra già scritto, operazione da 600 milioni di euro complessivi per il brasiliano sotto la Torre Eiffel.

Anche se pazzo, quello di Neymar è calciomercato.

Quello di Roma invece non è calcio, è veleno allo stato puro: in una città fuori forma per tanti motivi, dai trasporti pubblici alla pulizia media della città, anche il calcio dimostra di attraversare un pessimo momento.

Dopo il ritiro dal calcio giocato di Francesco Totti, una icona del calcio mondiale, nella Capitale italiana è stato realizzato un murale sulla figura di schiena del numero 10 giallorosso: "A difesa di un amore eterno", la scritta.

Oggi qualcuno lo ha sfregiato, imbrattandolo con la scritta: "Totti mafia capitale".

Il riferimento è ad alcune intercettazioni e ai riferimenti a Totti contenuti in alcune telefonate del 2015.

Ma i tifosi giallorossi si sono subito affrettati ad accusare quelli laziali, possibili esecutori dello "sfregio": proprio voi, coinvolti sia nel Calcioscommesse che in Calciopoli...Povero calcio...proprio così, perchè al di là di qualsiasi accusa, resta l'amaro in bocca per una città che passa con "disinvoltura" dai manichini dei giocatori giallorossi appesi ai ponti sulle strade ad una scritta velenosa come quella su Totti.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Neymar scalo a Dubai giallo destinazione, ansa.it, 1 Agosto 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto dal Direttore Responsabile Mauro Suma

Articolo scritto dal Direttore Responsabile Mauro Suma

Log in to comment