Ha vinto Antonio Conte: ma adesso resta a Londra o torna in Italia?
Chelsea-Conte: binomio vincente in Premier League. 

Ironia della sorte, è stato proprio Batshuayi a segnare il gol del titolo, sul campo del West Bromwich Albion. Proprio il giocatore che Antonio Conte un anno fa ha accettato a malincuore, mentre in realtà lui voleva Lukaku. In ogni caso bando alle ciance: Antonio Conte, nuovo campione di Premier League, vuole più potere contrattuale proprio sul mercato e restare al Chelsea o è quello di Emigratis 2 che vuole tornare in Italia, Patria di cui sente il richiamo?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

E adesso? La Champions League con il Chelsea o ripartire da zero con l'Inter?

Antonio Conte, l'uomo che ha vinto la Premier League con i Blues, lasciandosi dietro le corazzate di Manchester, United e City che avevano fatto campagne acquisti impressionanti con Mourinho e Guardiola sul ponte di comando, ufficialmente attende la Finale di FA Cup fra il suo Chelsea e l'Arsenal, con in palio il prestigiosissimo Double, prima di dire cose precise sul suo futuro.

Ma il calcio non aspetta.

Con il titolo inglese conquistato il giorno 12 Maggio, attendere il 27 Maggio, giorno della Finale-derby di Wembley rischia di essere un po' complesso, in un mondo mediatico che ha fame di notizie e in un mondo social che apprende il più piccolo dettaglio e lo diffonde ovunque in un nanosecondo.

Le cose sono chiare per Conte, il giorno dopo la festa Scudetto vissuta grazie al gol di Batshuayi sul campo del West Bromwich Albion, dopo un primo tempo pigro dei suoi Blues: o c'è più potere contrattuale al Chelsea oppure si dà seguito al contatto avuto con Walter Sabatini, neo plenipotenziario dell'Inter.

Al Chelsea, si sa, c'è Marina Granovskaia, la donna forte di Roman, la zarina di Abramovich, il dirigente che controlla i movimenti di Conte sul mercato e che non gradisce che, durante gli allenamenti, lui parli in dialetto salentino con i suoi collaboratori.

Tutti ricordano come nello scorso mese di Settembre, dopo una brutta sconfitta contro il Liverpool, Antonio fosse stato sull'orlo dell'esonero.

Poi è cambiato tutto: mutatis mutandis, la sua rivoluzione di fame e di spogliatoio è stata in tutto e per tutto simile a quella fatta da Gasperini all'Atalanta dopo un pessimo inizio di stagione.

Adesso, la gioia, il titolo, la gloria di Stamford Bridge, i cori An-to-nio An-to-nio da parte dei tifosi Chelsea. Ma il futuro ha un valore. Le cifre proposte da Suning per allenare l'Inter sono altissime.

A favore di una permanenza di Conte a Londra ci sono il fascino di una Champions League, il famoso ristorante da 100 euro di cui parlava quando era alla Juventus che adesso è in Finale, e l'ondata d'affetto che dopo il trionfo Premier si riverserà su di lui.

A favore di un sì all'Inter ci sono invece il feeling con Walter Sabatini, la carta bianca che sicuramente riceverà e anche quel desiderio di lanciare una grande sfida alla Juventus (ancora vicinissima ad un titolo italiano) che lo aveva lasciato quasi in mezzo alla strada nell'estate del 2014.

Il Chelsea, che ha un contratto con Conte, non starà a guardare, ma se davvero i vertici Blues vogliono davvero che Antonio resti a Cobham, beh allora, meno Marina e più Antonio.

Nel calcio non esistono formule magiche, ma questa un po' lo è.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Inghilterra, trionfo Conte,  Repubblica.it, 12 Maggio 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto dal Direttore Responsabile Mauro Suma

Entra per commentare