Milan-Wolfsburg: dal no di Dzeko al sì di Ricardo Rodriguez? Il Milan svolta?
Calciomercato: Inter su Pepe, Milan su Ricardo Rodriguez? 

La Bild, noto quotidiano tedesco, dice che è fatta ma in Italia e dalle parti del Milan non c'è nessun tipo di ufficialità. Ma se il Milan e il Wolfsburg trovassero davvero l'intesa per portare in Italia il terzino sinistro già inseguito da Inter e Napoli, a quel punto per i colori rossoneri sarebbe una sorta di ritorno sul luogo del delitto. Perchè proprio nel 2009 il Milan, all'inizio di un periodo storico difficile dopo la cessione di Kakà al Real Madrid, non riuscì ad acquistare Edin Dzeko proprio dal Wolfsburg. Adesso è la volta buona? E l'Inter fa bene a rispondere con Pepe, dal Real Madrid

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

E' una indiscrezione di mercato già circolata a due riprese in Italia, prima quando si è trattato dell'accordo raggiunto fra il Milan e l'agente di Ricardo Rodriguez per l'ingaggio del giocatore svizzero di origini ciele e spagnole.

Poi però si era parlato della necessità, non semplice, di trovare un accordo con il Wolfsburg, potente e ricco Club tedesco che notoriamente non fa sconti a nessuno.

Sul contratto del nazionale svizzero, titolare agli Europei del 2016 in Francia, con il club della Volkswagen è presente infatti una clausola rescissoria, di ben 22 milioni di euro, come ben sanno anche Inter e Napoli che sono già state sulle tracce del giocatore.

Sembrava che potesse essere abbastanza lungo l'iter della trattativa fra Milan e Wolfsburg, invece già a metà settimane si erano sparse sensazioni ottimistiche sui media italiani.

Quindi, addirittura la Bild: il quotidiano tedesco parla addirittura di accordo raggiunto sulla base di 18 milioni di euro più 4 di bonus, con Ricardo Rodriguez che secondo i tedeschi potrebbe già virtualmente essere considerato un giocatore del Milan. 

E la memoria di molti tifosi del Milan corre all'estate del 2009, quando Edin Dzeko era d'accordo con il Milan, voleva il Milan e tifava per il proprio passaggio al Milan, ma per lo stesso Club rossonero non fu possibile trovare un accordo economico proprio con il Wolfsburg.

Nella stessa giornata in cui si infittiscono le voci sulla possibilità di Ricardo Rodriguez, dato mediaticamente ma non ufficialmente al Milan esattamente come il difensore argentino Mateo Musacchio (dal Villarreal) e il centrocampista atalantino Franck Kessiè, anche l'altra società milanese fa parlare di sè a livello di mercato.

Mentre si trova sotto attacco da parte della Juventus protesa a sua volta alla conquista di quel Triplete che l'Inter agguantò nel 2010, la squadra nerazzurra attende una risposta definitiva da parte di Antonio Conte.

Vinta la Premier League con il Chelsea, il tecnico italiano ha dichiarato: "Dedico la vittoria alla mia famiglia, qui a Londra senza di loro è dura", una frase che sembra autorizzare le speranze interiste di arrivare proprio a lui. 

Non solo: sembra che l'Inter sia molto vicina all'acquisto del difensore centrale Pepe, campione portoghese in scadenza di contratto con il Real Madrid, con cui vorrebbe ripercorrere e ripetere le gesta di Samuel, a suo tempo arrivato proprio dalla squadra blanca.

E' sempre derby quindi fra Milan e Inter, derby mediatico, derby di mercato, dopo il derby dello scorso 15 Aprile a San Siro terminato sul risultato di 2-2.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Il Milan ha il suo nuovo terzino sinistro, Fantagazzetta.com, 13 Maggio 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto dal Direttore Responsabile Mauro Suma

Articolo scritto dal Direttore Responsabile Mauro Suma

Entra per commentare