La Juventus rallenta: Scudetto riaperto?
2 punti in 3 partite, sconfitta a Roma: Juve, che succede? 

La vera finale è contro la Lazio, non era contro la Roma. E' questo il parere del tifoso juventino più ottimista, dopo lo sfregio giallorosso. La Roma senza Edin Dzeko e con Radja Nainggolan a mezzo servizio, si è inventata un 3-1 che, in teoria, ma molto in teoria, riapre i giochi Scudetto. Perchè l'altrà metà del tifoso juventino, quella più catastrofista, è già in agguato: attenti alla fame del Crotone, noi arriveremo a quella partita stanchi per la Finale di Roma contro la Lazio. Quindi? Allarme vero? Una cosa seria?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

La Juventus all'Olimpico contro la Roma sull'1-1 si sentiva ormai al sicuro.

In tutti i bar e i locali di Torino erano appostati tifosi bianconeri, pronti a scattare dai blocchi di partenza, desiderosi di andare a festeggiare subito dopo il fischio finale dell'arbitro Luca Banti.

E invece Stephan El Shaarawy ha detto no: la sua sembrava una palla tutt'altro che pretenziosa, eppure ha fatto il giro giusto.

E adesso?

La Juventus ha sprecato 2 punti a Bergamo, ne ha trovato 1 in extremis con il Torino e ne ha persi 3 contro la Roma

Non è da Juve, certo che non è da Juve, ma se vuoi vincere anche Champions League e Coppa Italia è normale che si perda qualche punto per strada, che non sempre si riesca ad essere carichi a pallettoni per centrare il bersaglio grosso in tutte le competizioni.

Adesso si tratta di stabilizzare l'immagine sul monitor: contro la Lazio, la squadra di Massimiliano Allegri deve pensare solo alla Lazio, perchè se per caso dovesse iniziare a coltivare strane paure per la partita contro il Crotone, allora rischierebbe davvero di mettere in serio pericolo la prima pietra del Triplete, l'agognato sogno bianconero.

La Lazio è una squadra che nelle ultime stagioni ha sempre perso le partite importanti contro la Juventus, in Supercoppa in Cina la scorsa estate e in entrambi gli scontri diretti in Campionato in questa stessa annata.

Non è abbastanza tecnica per infiltrarsi nelle linee della Juventus e non è abbastanza di peso per riuscirne a reggere l'urto ma è cresciuta molto la Lazio nelle ultime settimane.

E' stata proprio la Roma, brava a battere la Juventus e a tornare in classifica davanti al Napoli nel momento più delicato della stagione, a dare alla Lazio la maggiore quota di autostima, le certezze più importanti.

E' stato nei derby romani di Coppa Italia e nel derby di ritorno in Campionato che la squadra di Simone Inzaghi ha trovato l'inerzia e lo slancio giusti per andare a conquistarsi la qualificazione diretta alla Fase a Gruppi di Europa League con tre giornate di anticipo rispetto alla conclusione della stagione 2016-2017.

Contro la Lazio, non deve deconcentrarsi la Juventus.

Poi si vedrà domenica pomeriggio allo Juventus Stadium.

Vero che a fine Campionato ci sta tutto e può succedere di tutto, vero che il Crotone ha messo insieme una striscia di risultati importanti, ma con tutto il rispetto per i calabresi, che si sarebbero salvati se fossero riusciti a giocare allo "Scida" fin dalla prima giornata, è inimmaginabile che i bianconeri domenica non vincano.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Scudetto e salvezza: sorpresa!, Repubblica.it, 15 Maggio 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto dal Direttore Responsabile Mauro Suma

Entra per commentare