Lite twitter sulla salma di Aldo Biscardi
Lite twitter sulla salma di Aldo Biscardi. 

In molti, nella domenica della scomparsa di Aldo Biscardi, hanno rimpianto la "livella" di Totò. In punto di morte, subito dopo la morte: la vita di una persona va guardata con altro occhio, dall'alto, senza i veleni e le contaminazioni terrene. Maurizio Pistocchi, giornalista Mediaset, non è di questo avviso. Non è così tanto buonista da condividere la retorica del coccodrillo e non ha resistito, rinfacciando allo storico giornalista italiano il  suo coinvolgimento nello scandalo di Calciopoli: "Era succube di Moggi". La vita delle persone, nessuna esclusa e Pistocchi compreso, non è mai solo rose e fiori. C'è sempre qualcosa di attaccabile. Ma tempi e modi fanno la differenza...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

La morte di Aldo Biscardi era stata annunciata solo poche ore prima, ma sul web era già polemica tra il giornalista Rai Marco Mazzocchi e il collega Mediaset Maurizio Pistocchi.

Il primo ha attaccato l'altro per un tweet obiettivamente velenoso sul compianto Biscardi.

Pistocchi aveva scritto: "Il suo +grande successo: portare il Processo al Calcio del Conte Rognoni in tv. Diventato succube di Moggi, é finito con Calciopoli RIP Aldo".

Dura la risposta di Mazzocchi: "Mai sparlare dei colleghi. Squallido e irrispettoso farlo con chi è appena scomparso. Specie se, caro @pisto_gol, al suo confronto vali zero".

La replica del giornalista Mediaset non si è fatta attendere: "Sparlare è dire delle balle. Come tu fai da un pezzo".

Anche Paolo Ziliani, ex giornalista Mediaset, non è andato troppo per il sottile in quello che "avrebbe dovuto" essere il giorno della commemorazione di Aldo Biscardi, twittando a sua volta: "Era un uomo simpatico. Che però faceva il giornalista anche così. E così non va bene. E bisogna dirlo, sennò crolla tutto", allegando al post le conversazioni telefoniche fra Aldo Biscardi e Luciano Moggi.

E va bene...che ogni tanto all'Aldone nazionale scivolasse la mano sul suo rapporto con Luciano Moggi è vero, così come è altrettanto vero che negli anni di Calciopoli il suo "Processo" aveva un certo tipo di orientamento pro-Juve.

Ma così come l'aveva pro-Milan quando era a Telepiù e come l'aveva pro-Inter quando era a La7...era un simpatico uomo di mondo Aldo Biscardi e quindi uomo di giornalismo, perchè il giornalismo è anche questo: umori, amicizie, rapporti, tendenze...

Non si rimane per così tanti decenni sulla cresta dell'onda, senza essere contaminati in qualche modo da amicizie e situazioni varie lungo il percorso...

Perchè però ricordarlo in maniera dura, nuda e cruda proprio subito dopo l'ultimo respiro? Era accaduto così anche con i tifosi juventini che avevano attaccato Guido Rossi al momento della sua scomparsa: "Sarà tumulato in una bara di cartone"...si scriveva sui social.

Ad una morte non deve necessariamente corrispondere una beatificazione, è vero, ma in questo caso bisognava saper guardare le cose dall'alto, con animo più sereno.

Anche perchè Maurizio Pistocchi ci mette del suo, del personale, nel citare il conte Rognoni a lui molto caro e bisogna sempre in questi casi accettare che al momento della morte le guerre finiscono e tutto si azzera.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment