Gino Bacci scomparso a pochi mesi dall'81esimo compleanno
Gino Bacci scomparso a pochi mesi dall'81esimo compleanno

Era grande amico di Marcello Lippi, del quale aveva dato in assoluta anteprima ed esclusiva, nella primavera del 1994, la notizia del suo approdo alla Juventus. Gino Bacci, grande giornalista sportivo e scrittore appassionato, avrebbe compiuto 81 anni il prossimo giorno di Natale. Stava lottando da un paio di settimane contro le conseguenze di un ictus, ma non ce l'ha fatta. Grande commozione nel mondo del calcio e del giornalismo sportivo. La sua vita professionale era stata Tuttosport, quotidiano sportivo nel  quale aveva ricoperto incarichi rilevanti, tutti onorati con professionalità. Spesso inviato al seguito della Nazionale italiana di Mondiali di calcio, era opinionista delle reti televisive Mediapason, Top Calcio 24 in primis.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Tutto il Il mondo del giornalismo sportivo, ma anche la città di Livorno alla quale lui era legatissimo, piangono la scomparsa di Gino Bacci, giornalista sportivo ex redattore capo di Tuttosport e opinionista tv.

Nelle scorse settimane aveva avuto un malore che l'aveva portato al ricovero in ospedale: avrebbe compiuto 81 anni il prossimo Natale.

Gino Bacci ha seguito come inviato i Mondiali di calcio dal 1974 (Germania Ovest) al 1994 (Stati Uniti).

Nella sua storia di autore ha tratteggiato il calcio amaranto con libri come 'Livornesi. Un secolo di calcio amaranto', 'Livornesi brava gente' e 'I grandi di Livorno'.

Al riguardo, sintomatico il tweet di Massimiliano Allegri: "Addio a Gino Bacci, pioniere del giornalismo sportivo, un vanto per la nostra Livorno".

Lui era proprio nato a Livorno nel 1936 ed era iscritto all'Ordine dei Giornalisti nel 1961, periodo in cui cominciò a lavorare per Il Tirreno, mentre el 1966 si trasferì a Torino per lavorare a Tuttosport e nella sua carriera fu anche opinionista in alcune trasmissioni RAI sul calcio: per Armenia è stato direttore della collana EcoSport; nel 1997 ha vinto il Premio "Valentini".

La notizia della sua scomparsa è arrivata da un tweet di Fabio Ravezzani, direttore delle reti tv nelle quali, come apprezzato opinionista, Bacci ha ultimato la sua carriera giornalistica e televisiva: "Purtroppo è una notizia che non avrei mai voluto darvi. Gino Bacci non ce l'ha fatta. Ci ha lasciati stamane. Il mio dolore è immenso".

Anche altre importanti firme del giornalismo italiano ne hanno ricordato  la figura, da Roberto Renga a Sandro Sabatini.

Gino Bacci amava annotare tutto del calcio, le partite, le stagioni, le classifiche, i risultati, il rendimento dei giocatori.

Era giornalista dentro, inevitabilmente giornalista,  legato anima e cuore, a doppio filo, al suo lavoro che è stata la vera, grande, passione della sua vita.

Anche polemista, Bacci ha seguito da vicino soprattutto il calcio milanese: nel 2003 ha scritto il libro "Moratti, vita da Inter", nel  2004 invece "Berlusconi, il Premier e il Mister".

Ama spesso ricordare la figura di Armando Picchi, ma gli allenatori ai quali è rimasto più legato sono stati Arrigo Sacchi, Marcello Lippi e Massimiliano Allegri.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).