Novità azzurre dopo la permanenza di Tavecchio
Novità azzurre dopo la permanenza di Tavecchio. 

Il quadro delle indiscrezioni, non confermate, altrimenti non sarebbero indiscrezioni è questo, dopo la durissima eliminazione dell'Italia dai Mondiali di calcio: se la Nazionale azzurra si fosse qualificata per i Mondiali in Russia, il Commissario tecnico nel corso della rassegna iridata sarebbe stato Carlo Ancelotti e la squadra, al momento di scendere in campo a San Siro, lo sapeva. Come? Forse via Andrea Pirlo, perchè sempre in base ai soliti rumors e alla ridda delle voci, proprio Carletto avrebbe contattato Pirlo per proporgli di essere il suo vice alla guida dell'Italia prossima ventura. Ancelotti al Milan ha allenato Pirlo dal 2001 al 2009 e con lui Andrea è diventato regista centrale di centrocampo.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Gian Piero Ventura è stato esonerato e dopo due anni conclusi in maniera incredibilmente negativa, non allenerà molto probabilmente più nel corso della sua carriera.

A esonero annunciato dal presidente federale Tavecchio (che resta al suo posto! amare le parole del numero uno del Comitato olimpico nazionale italiano, Giovanni Malagò "non ha seguito il mio consiglio") emergono dettagli clamorosi sul clima che si respirava tra gli azzurri a cavallo tra l'andata e il ritorno dei playoff con la Svezia.

La verità, sospettata da tutti, è che i giocatori fossero contro il tecnico che, a sua volta, avrebbe minacciato addirittura le dimissioni prima della gara di San Siro per bloccare le pressioni degli azzurri su modulo e giocatori da mandare in campo.

Dal canto suo il Corriere della Sera ha pubblicato un sms che un (anonimo) nazionale ha inviato a un collega, e l'impressione è quella di un fallimento scritto e annunciato. "Faremmo meglio con Gigi giocatore, capitano, allenatore: adesso siamo una nave senza comandante, in mezzo alla tempesta".

Il Gigi dell'sms era ed è evidentemente Buffon.

Ad esonerare Ventura è stato Carlo Tavecchio che ha convocato per lunedì 20 Novembre il Consiglio federale.

Sul numero uno della Federazione di via Allegri e Roma, è intervenuto il presidente del Torino, ed importante editore, Urbano Cairo: "Quando fu eletto la prima volta non lo votai, poi gli ho dato il mio voto per la rielezione e ho gradito un certo lavoro svolto, andato al di là di quanto mi aspettassi. Il mio giudizio è positivo ma di fronte a questo fallimento deve trarre le conseguenze, non può andare avanti come se niente fosse".

Come potrebbe inserirsi Carlo Ancelotti in questo quadro?

Solo senza Tavecchio o con Tavecchio presidente dimezzato, con un grande uomo nuovo di calcio in Federazione come referente del  Ct?

Come giocherebbe la Nazionale di Ancelotti?

Carletto negli ultimi anni ha quasi sempre utilizzato il 4-2-3-1, o al massimo il 4-3-3: rispetto al passato la novità netta e chiara sarebbe quindi la difesa a quattro, che Ancelotti ha sempre utilizzato. 

A centrocampo nessun dubbio: uno dei due posti è per Marco Verratti, che Ancelotti ha allenato al PSG nella stagione 2012/2013, impensabile con Ancelotti l'assenza di Insigne dalla formazione titolare sulla fascia sinistra, mentre su quella opposta ci sarebbe spazio per uno tra El Shaarawy, Bernardeschi, Candreva, Chiesa o Verdi.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment