Paolo Maldini ha lasciato il Milan da 40enne, oggi il suo compleanno numero 50
Paolo Maldini ha lasciato il Milan da 40enne, oggi il suo compleanno numero 50

31 maggio 2009, il giorno della sua ultima gara nel Milan, a Firenze, Paolo Maldini aveva 40 anni: i 41 erano vicini, ma non erano ancora stati compiuti. Da allora, per ben dieci volte Paolo ha spento le candeline senza avere un incarico ufficiale nel calcio, o nel Milan o nella Nazionale italiana, gli unici due ambiti nei quali, per sua stessa ammissione potrebbe lavorare. Il 26 giugno 2018 è dunque il giorno del suo compleanno numero 50, una ricorrenza che lo ritrova milanista, marito, padre di due calciatori (non solo Christian, c'è un certo Daniel che sta facendo bene negli Allievi del Milan) e soprattutto uomo sereno.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

I 50 anni di Paolo Maldini: nato il 26 giugno 1968 a Milano, è ricordato per la sua splendida e interminabile carriera nel Milan (dai 16 ai 41 anni di età) e le moltissime partite in Nazionale (126, soltanto Buffon e Cannavaro ne hanno giocate di più).

In attesa di ritrovare un ruolo ufficiale nel mondo del pallone, da tre anni Maldini è proprietario di una squadra di calcio a Miami, in società con Riccardo Silva.

Nella sua carriera da difensore ha vinto 26 trofei tra cui 7 scudetti, 5 Champions League, 2 Coppe Intercontinentali e un Mondiale per club.

Perchè Paolo non è più nel Milan? Perchè ci fu qualche attrito con Adriano Galliani prima nel 2008, quando suo papà Cesare si congedò da capo degli osservatori rossoneri, e poi nel 2009, all'epoca della contestazione della Curva Sud nel giorno del suo addio a San Siro.

Poi ci furono altri contatti, prima con Barbara Berlusconi che dichiarò pubblicamente che Paolo non sarebbe poi approdato in rossonero ancor prima di aggiornare e informare lui.

Ma anche nei mesi invernali pre-closing rossonero, quando con Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli non si trovò la quadra per un suo ingresso nel nuovo Club milanista a presidenza cinese.

Resta la storia di Maldini, una storia unica e irraggiungibile.

Indimenticabile il debutto in Serie A, lanciato dal tecnico svedese Nils Liedholm a 16 anni e mezzo, il 20 gennaio 1985, in una partita pareggiata 1-1 dal Milan sul campo dell’Udinese. 

In nazionale ha debuttato il 31 marzo 1988, non ancora ventenne.

Ma fra le sue perle eccone una, ancora oggi rilucente e fulgida: la vittoria per 5-0 sul Real Madrid quando, il 19 aprile 1989 Maldini è tra i protagonisti del Milan che affonda a San Siro il blasonato Real Madrid con cinque reti, qualificandosi per la finale della Coppa dei Campioni (l’odierna Champions League), poi vinta.

Il primo scudetto da capitano, arriva, un po' a sorpresa, il 23 maggio 1999 quando, vincendo 2-1 a Perugia, il Milan si aggiudica il suo sedicesimo campionato italiano, in volata, rimontando 7 punti alla Lazio nelle ultime 7 giornate: nelle settimane della rincorsa Maldini segna un gol fondamentale contro il Parma.

Quel titolo è speciale perché è il suo primo da capitano rossonero, dopo il ritiro di Franco Baresi nel 1997.

In primo piano, ancora e sempre, l’ultima Champions League da record, quando 23 maggio 2007 vince da capitano la sua ultima Champions League a quasi 39 anni: nessuno ci è mai riuscito a quell’età.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Paolo Maldini compie 50 anni: i momenti indimenticabili e le cose che non sai, gqitalia.it, 26 giugno 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment