Giro delle Fiandre numero 100: Storia, favoriti e Diretta Tv della classica belgaDomenica 3 Aprile si correrà il Giro delle Fiandre, arrivato all'edizione numero 100, la classica belga verrà percorsa su un tracciato di 255 chilometri con partenza da Bruges ed arrivo a Oudeenarde, lungo un percorso in cui vengono attraversati numerosi muri e selettivi pavé. Proviamo a vedere la storia di questa prestigiosa classica del Nord, i favoriti di questa edizione e chi trasmetterà il celebre evento, tra i più importanti e suggestivi di questa stagione di ciclismo.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

 

Tutto pronto per l'edizione numero cento del Giro delle Fiandre, una delle classiche monumento, in programma questa domenica.

La vigilia della corsa è stata però scossa dagli eventi, in Belgio gli attentati degli scorsi giorni e la Gand-Wegelm corsa la scorsa domenica in cui è morto il corridore belga Demoitié hanno certamente offuscato l'attesa di questa prestigiosa gara.

Il Giro delle Fiandre fa parte di un calendario di aprile molto suggestivo per gli amanti del ciclismo, dopo la corsa belga, la prossima domenica si correrà un'altra classica contraddistinta dal pavé, vale a dire la Parigi-Roubaix, dal 17 al 24 aprile sarà invece occasione fertile per i ciclisti performanti nelle gare di un giorno, il trittico riguarderà nell'ordine Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Liegi Baston Liegi.

Per quanto riguarda la storia di questa prestigiosa classica, tutto ebbe inizio nel lontano 1913, ad aggiudicarsi il Fiandre fu il corridore di casa Paul Deman, l'anno dopo toccò al connazionale Buysse, dal '15 al '18 la gara non si corse per motivi bellici, dal '19 ad oggi non ha invece più subìto interruzioni, neanche nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Il primo corridore straniero ad imporsi fu nel 23 lo svizzero Suter, altri 16 anni e toccò all'italiano Fiorenzo Magni, ribattezzato non a caso, Il leone delle Fiandre, per il tris di vittorie del toscano tra il '39 ed il '41.

Successivamente furono altri sette gli italiani riusciti ad imporsi in questa classica monumento, i corridori azzurri dopo quelli del Belgio, vincitori 68 volte su 99 della corsa, sono quelli con più successi, a trionfare nel corso degli anni furono Zandegù, Argentin, Bugno, Bartoli, Bortolami, Tafi e l'ultimo a riuscirci fu nel 2007 Alessandro Ballan.

Negli ultimi anni ad alternarsi nelle vittorie del Fiandre, sono stati i corridori di casa Devolder e Boonen, con 2 e 3 trionfi ciascuno e lo svizzero Fabien Cancellara, tre i successi del ciclista di Berna, l'anno scorso ad aggiudicarsi la corsa fu per la prima volta un norvegese, vale a dire Alexander Kristoff.

 

Proprio il ciclista scandinavo è tra i favoriti alla corsa di questa edizione, ma il favorito numero uno è lo slovacco Peter Sagan, fino a qualche mese fa eterno piazzato nei grandi appuntamenti, dopo il successo al Mondiale lo scorso autunno e la recente vittoria alla Gand Wegelm, il corridore della Tinkoff viene posto in testa nei pronostici della vigilia.

 

Nel novero dei possibili vincitori non va trascurato Cancellara, anche se gli anni passano per l'elvetico, i grandi appuntamenti li conosce e li prepara bene, inoltre è alla caccia per essere il primo a trionfare per la quarta volta nella storia al Fiandre, impresa mai riuscita sino a questo momento a nessun ciclista.

 

Altri pretendenti sono i corridori di casa Van Avermaet e Roelandts, il polacco Kwiatkowsky e l'olandese Lars Boom, tra gli italiani attesi Trentin, anche se è da valutare l'impiego in una squadra come la QuickStep, formata da diversi ciclisti importanti, e Filippo Pozzato, già piazzato sul podio nelle edizioni passate della corsa.

 

In tutto saranno 25 le squadre alla partenza, lungo il percorso si troveranno di fronte ben 21 muri, tra cui quello finale del Paterberg, e 7 pavé, le condizioni atmosferiche sono previste buone, la corsa dunque sull'insidioso percorso potrebbe essere leggermente meno selettiva.

 

La diretta Tv è prevista dalle ore 12 su RaiSport1 e su Rai 3 dalle 15, alle 14 invece Eurosport 1 inizierà il proprio collegamento televisivo.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment