Giro d'Italia 2017: ok Quintana, ma Nibali non si è perso per strada!
Il Blockhaus ha premiato Quintana, ma Milano è ancora lontana. 

Al Blockhaus, sulle rampe della Maielletta, il colombiano Nairo Quintana ha sfruttato le sue doti conquistando la nona tappa del Giro d'Italia 2017 del Centenario e la maglia rosa, ma attenzione a dare Vincenzo Nibali per bollito e disperso. Anche lo scorso anno, Nibali sembrava out e poi ha vinto le tappe che contavano...Sarà così anche quest'anno? 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Oggi riposo, domani cronometro al Giro d'Italia 2017. Ma le discussioni sono tutte sulla nona tappa che ha portato la carovana rosa sul Blockhaus, dove i lupi della Maiella hanno assistito alla scalata vincente del colombiano Nairo Quintana.

Si era detto e scritto che la tappa fosse molto indicativa anche per verificare lo stato di forma, di condizione e di grazia dei principali scalatori del Giro del Centenario.

E' stato così per Nairo Quintana, il colombiano che ha messo insieme un minuto e dieci secondi vantaggio su Vincenzo Nibali, oggi quinto in classifica con tale distacco.

Ma attenzione: Nibali non è out.

L'atleta italiano può apparire in ritardo in qualche tappa, ma fino a che la maglia rosa non si trova a distanze proibitive i suoi colpi di coda sono sempre possibili, come ha appena finito di dimostrare il Giro dello scorso anno.

Milano è ancora lontana e se sul Blockhaus il bravo Quintana ha saputo sfruttare il grandissimo lavoro di squadra della Movistar, non mancheranno le occasioni anche per Vincenzo Nibali.

La tappa del Blockhaus è stata bellissima, avvincente, con tanti colpi di scena, con la bagarre che si è scatenata come prevedibile a quindici chilometri dal traguardo.

Poi Nairo Quintana è arrivato solo al traguardo e ha ridisegnato la classifica, come volevasi dimostrare dopo le tappe di venerdì (tappa di Alberobello) e di sabato (tappa di Molfetta) che non avevano aggiunto nulla allo sviluppo del Giro d'Italia 2017.

Il buon Bob Jungels, il lussemburghese che ha indossato la maglia rosa nelle isole e nel profondo Sud Italia, è andato in crisi ed è sparito dalle posizioni di rilievo della classifica generale.

Adeesso lo sguardo di tutti va all'Umbria.

La kermesse del Centenario, la famiglia rosa, sapeva che il Blockhaus sarebbe stato un primo punto di selezione.

Ma domani c'è la cronometro, domani tocca ancora a Nibali e Quintana sfidarsi.

Nibali potrebbe recuperare qualcosa perchè è un po' più veloce del colombiano, ma anche Quintana sa difendersi da buon scalatore moderno che ha saputo specializzarsi anche nelle crono.

Anche se il grande favorito di domani è il cronomen per eccezione, l'olandese Tom Domoulin che attualmente è terzo in graduatoria, a soli 30 secondi da Quintana.

Domani il vincitore di due tappe del Giro d'Italia dell'anno scorso potrebbe anche prendere la maglia rosa

La cronometro da Foligno a Montefalco deve però chiarire alcuni dubbi. Due su tutti.

Nibali, intanto: cos'era la giornata di ieri? Calo momentaneo, episodio o un trend negativo?

Alla cronometro il verdetto, anche se da Foligno a Montefalco bisogna stare attenti a spremersi, perchè, poi il giorno dopo, mercoledì 11 Maggio, i big saranno attesi da una dura tappa toscana con ben 4 Gran Premi della montagna.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Giro d'Italia, Quintana re del Blockhaus, Repubblica.it, 14 Maggio 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto dal Direttore Responsabile Mauro Suma

Entra per commentare