Manca una settimana al via del Tour de France 2017
Manca una settimana al via del Tour de France 2017. 

E' già tutto scritto? Sarà il quarto trionfo di Chris Froome? O Le Tour de France sarà battagliato ed equilibrato? Dove e come seguirlo in TV? Quali le tappe e quali le date?  C'è una grande fame di notizie sulla grande corsa gialla che Vincenzo Nibali è riuscito a far sua nel 2014. E' inimitabile la storia del Tour, anche e soprattutto per il nostro Paese con i risvolti sportivi e di rivalità, ma anche sociali e politici, delle vittorie di Coppi e Bartali negli anni Quaranta. Sulle strade francesi dal 1903, il Tour non si è disputato solo a cavallo delle due guerre, dal 1915 al 1918 e dal 1940 al 1946. Sotto a chi tocca, questa volta si parte dalla Germania e si arriverà come sempre sui Campi Elisi.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Le due reti televisive che seguiranno il Tour de France 2017 saranno Rai Sport ed Eurosport.

In chiaro, Rai Sport, avrà il suo canale tematico (57 del digitale terrestre, con HD) che manderà in diretta tutte le tappe, con anche rubriche pre e post gara.

Sul canale 210 di Sky invece Salvo Aiello e Riccardo Magrini accompagneranno il pubblico con la loro diretta dalle 14.30 in poi.

Ecco tutte le tappe che portano agli Champs Elysees: la cronometro di 14 chilometri del 1' Luglio a Dusseldorf, in Germania, sarà la grande ouverture.

Poi la seconda tappa, per velocisti, di 203,5 chilometri, porterà i corridori a Liegi, in Belgio, con la terza tappa si arriva in Francia, da Verviers a Longwy (212,5 km): l’arrivo in salita con la Côte des Religieuses, mentre nella quarta toppa torna l’arrivo per i più veloci in volata, da Mondorf-les-Bains a Vittel (207,5 km).

La 5ª tappa del Tour de France 2017 prevede i Vosgi. Da Vittel a La Planche des Belles Filles (160,5 km), con una salita finale di 5,9 chilometri: la 6ª tappa sarà di sostanziale trasferimento, da Vesoul a Troyes (216 km), così come la 7ª (Troyes – Nuits-San-Georges, di 213,5 km), poi all’8ª – da Dole a Station des Rousses (187,5 km) – arriveranno le salite de la Côte de la Combe de Laisia-Les Molunes.

Prima del riposo, la 9ª tappa sarà molto severa, da Nantua a Chambery (181,5 km), con tre salite importanti: i corridori riposeranno a Dordogne, poi 2 tappe allo sprint, ovvero Perigneux – Bergerac (10ª, 178 km) e Eymet – Pau (11ª, 203,5 km).

Nella 12ª tappa, da Pau e Peyragudes, il secondo arrivo in salita di questo Tour, mentre a 13ª tappa cadrà di 14 Luglio, nel giorno della Festa nazionale francese con un percorso impegnativo: da Saint-Girons a Foix di 101 chilometri. La 14ª tappa sarà mossa, da Blagnac a Rodez (181,5 km), la 15ª da Laissac-Sévérac l’’Église a Le-Puy-en-Velay (189,5 km) non presenta invece difficoltà particolari.

Dopo un nuovo riposo, sarà la volta deòla 16ª tappa da Le Puy-en-Velay a Romans-sur-Isère di 165 chilometri, quindi ecco la 17ª tappa sulle Alpi, di 183 chilometri, da La Mure a Serre Chevalie, mentre l’ultima chance per gli scalatori sarà nella 18ª tappa con i 179,5 chilometri della Briançon-Izoard (proprio lui).

La 19ª tappa di 222,5 chilometri, da Embrun a Salon-de-Provence, per velocisti, sarà la vigilia della cronometro individuale di Marsiglia (20ª tappa, 22,5 Km): la passerella finale poi con la 21ª tappa da Montgeron agli Champs-Élysées di Parigi di 103 chilometri.

Lo spagnolo Nairo Quintana porterà il guanto di sfida a Froome, con lo spirito di rivalsa di chi ha perso di misura il Giro d'Italia 2017 vinto da Tom Domoulin.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Tour de France 2017 le tappe, nanopress.it, 23 Giugno 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment