alonsoI segnali arrivati dalle sessioni di prova e dalla giornata di qualifiche del Gran Premio di Cina 2013 lasciavano pensare ad una domenica positiva per la scuderia della Ferrari ed alla fine così è stato. Sul circuito di Shangai ha vinto Fernando Alonso che porta così a casa la sua prima vittoria in questo Mondiale di Formula 1 2013. E' stata una gara sicuramente avvincente, ricca di sorpassi, che ha regalato emozioni sin dallo spegnimento dei semafori rossi.

Fernando Alonso si è reso subito protagonista di un grande avvio nel Gran Premio della Cina 2013: partito in terza posizione dietro a Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen, il pilota spagnolo ha subito sorpassato il finlandese della Lotus, ex campione del mondo con la Ferrari qualche anno fa. Come Alonso, anche Massa ha avuto una buona partenza, confermando i progressi mostrati sin dall'inizio di questo week end cinese. Al quinto giro, poi, è arrivato il sorpasso di Fernando Alonso ai danni di Lewis Hamilton. In concomitanza con le soste ai box di Alonso, Jenson Button, alla guida della sua McLaren si era portato in testa, per lasciare poi nuovamente la leadership della gara ad Alonso, bravo a portare a casa senza alcuna sbavatura la prima vittoria del mondiale e di quello della Ferrari. Sul finale, quando Alonso era ormai saldamente in testa al Gran Premio della Cina 2013 e continuava a registrare giri record, l'ingegner Sella gli ha chiesto di non spingere, ma tanto laconica quanto significativa è stata la risposta dello spagnolo che ha detto: "Ma non sto spingendo!". Dopo la brutta gara del Gran Premio della Malesia, è arrivata quindi l'immediata risposta della Ferrari con questa fondamentale vittoria per il prosieguo del mondiale di Formula 1 2013.

Il podio del Gran Premio della Cina 2013 è stato completato da altri due grandi piloti, entrambi ex campioni del Mondo. Kimi Raikkonen su Lotus e Lewis Hamilton su Mercedes sono stati altri due grandi protagonisti della gara odierna ed hanno regalato ai propri team ed ai proprio tifosi tante emozioni a non finire. Raikkonen è partito male ed ha dovuto recuperare diverse posizioni, prima di avere un contatto con Perez che ha danneggiato la sua vettura. Tuttavia, il finlandese ha potuto continuare senza grossi problemi il proprio gran premio, concludendolo con un ottimo secondo posto che conferma la grande affidabilità della Lotus, che si candida, dunque, prepotentemente al titolo iridato. L'inglese Lewis Hamilton ha, invece, guidato con il coltello tra i denti per tutta la gara ed è riuscito a resistere alla pressione di Sebastian Vettel, che è comunque stato autore di un'ottima rimonta chiudendo al quarto posto. Domenica da dimenticare, invece, per Mark Webber, l'altro pilota della Red Bull, che, partito dalla pitlane per approfittare di un cambio d'assetto, ha avuto un problema al pit stop, perdendo un pneumatico che potrebbe costargli una sanzione per il prossimo gran premio. Quinta posizione, invece, per Button, seguito da Massa che porta, quindi, punti preziosi alla Ferrari nella classifica costruttori. Ottimo il settimo posto di Daniel Ricciardo che con la Toro Rosso riesce a chiudere davanti a Paul Di Resta, su Force India. Hanno chiuso la top ten del Gran Premio della Cina 2013 Grosjean su Lotus al nono posto e Rosberg su Mercedes al decimo.

Scritto da LUCA PETRELLA

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.


Vuoi "Guadagnare Online Commentando gli Articoli di altri autori"??? Inizia da questa News!!!

1) Registrati gratuitamente; 2) Effettua il Login; 3) Commenta l'articolo con almeno 120 parole ... Vuoi sapere di più? Leggi le "FAQ". 

ATTENZIONE: NO SPAM, NO link verso altri siti web, NO a volgarità, diffamazione, razzismo, pornografia, pedofilia, gioco d'azzardo, alcool, fumo, etc.. I trasgressori verranno BANNATI A VITA!

Hai trovato un errore o una disattenzione?! Non scrivere un commento qui sotto, MA comunicacelo direttamente su Contatti Redazionali