Max Biaggi: per ore tutta l'Italia ha trattenuto il fiato
Max Biaggi: per ore tutta l'Italia ha trattenuto il fiato. 

Quale è stata la dinamica dell'incidente? Perchè il secondo caso a Latina? Sempre sulla pista del Sagittario? E quelle indagini sulle autorizzazioni? Non sono state queste le prime domande che si sono fatti tutti gli italiani, preoccupati e in ansia per le prime notizie diffuse nel primo pomeriggio di ieri sulle condizioni di salute di Max Biaggi, dopo la sua caduta in moto. Come sta? Se la caverà? E' in pericolo? Era tutto quello che si agitava nel cuore e nella mente di migliaia di fan che hanno riscoperto, proprio nel momento delicato, tutto l'affetto per Max e anche tutta la vicinanza umana per chi cade in moto, indifeso durante l'incidente, direttamente sull'asfalto, sulla strada.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Le condizioni di Max Biaggi, l'uomo che "l'ha sfangata", sono in ogni caso ancora stazionarie.

I medici, che redigeranno comunque un bollettino medico quotidiano, tengono ancora riservata, e sarà così per 30 giorni, la prognosi del 46 pilota che ha tenuto per l'intera giornata di venerdì 9 Giugno l'Italia con il fiato sospeso.

Un Paese che vuol bene all'eterno ragazzo sulle due ruote, che si trova in terapia intensiva all'ospedale San Camillo di Roma.

Dopo aver diagnosticato la frattura delle costole e un importante trauma toracico, l'equipe del San Camillo si è ben presto dedicata all'esame decisivo, cruciale, una risonanza magnetica che ha escluso,ebbene sì, la lesione midollare che in un primissimo momento si paventava e si temeva.

Insomma, tanta paura ma sembra che adesso tutto stia andando per il meglio.

Max Biaggi stava correndo sulla pista del sagittario a Latina, dove si stava allenando per il Campionato supermoto, la sua categoria, Onroad, visto che domani sono in programma gli Internazionali.

Perchè sempre a Latina? Vero che due o quattro ruote, Moto o Formula 1, il pericolo è sempre in agguato ma...

Adesso infatti sull’incidente è entrata in scena la polizia stradale di Latina: già compiuto un sopralluogo per verificare l’agibilità della pista a ospitare gare di supermoto.

Max Biaggi, caduto pochi giorni dopo l'incidente in motocross di Valentino Rossi, si stava allenando proprio per questo tipo di gara e proprio durante una di queste, il 30 novembre 2013, in una giornata dedicata a Marco Simoncelli, perse la vita un altro pilota di motociclismo, Doriano Romboni.

Dopo il nuovo caso del centauro romano che ha già incontrato e in qualche modo rassicurato i suoi familiari, gli investigatori a questo punto vogliono capire se nel circuito ha funzionato tutto e se ci sono le autorizzazioni necessarie.

Ma cosa è davvero successo a Max?

Secondo i tecnici ci sarebbe stato un disarcionamento, un incidente del tipo "high side", ovvero una perdita di aderenza da parte della ruota posteriore della moto cui segue immediamente una ripresa di aderenza che di fatto disarciona il pilota dal suo mezzo meccanico: dopo tutto questo, Max si è rimesso in piedi con  le sue gambe, ma ha avvertito subito un forte dolore al torace.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Biaggi cade in moto è fuori pericolo, roma.corriere.it, 9 Giugno 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment