Pagelle GP d'Olanda 2015: Rossi perfetto, Marquez risorge.Il Gran Premio MotoGp d'Olanda, corso sabato 27 giugno 2015, ha confermato ancora una volta chi è l'uomo da battere, l'uomo che sino ad ora è stato sempre quasi perfetto e implacabile: Valentino Rossi. Marquez, dopo molte prove incolori, torna sul podio combattendo con grinta e senza commettere errori. Chi fa un passo indietro è Lorenzo, apparso in difficoltà sin dalle prove libere, e la Ducati, prima protagonista dei duelli per la vittoria, oggi persa nell'anonimato degli inseguitori.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Archiviato il Gran Premio MotoGP d'Olanda, è ora tempo di bilanci e di pagelle.

Valentino Rossi: Week end perfetto, gara perfetta. La spallata con Marquez e tutte le polemiche per il taglio dell'ultima curva non fanno altro che rinvigorire l'animo del campione italiano. 36 anni e 111 vittorie, semplicemente immenso. Voto 10

Marc Marquez: Finalmente lo spagnolo, dopo una serie di prove deludenti, torna a correre con il coltello tra i denti, mostrandoci per l'ennesima volta il suo grandissimo talento. Non vince il duello con il "Dottore", ma ne esce sicuramente a testa alta. Voto 9

Jorge Lorenzo: Da uno che ha vinto le ultime 4 gare ci si aspettava qualcosa di più; sempre dietro il compagno di team e in affanno. Però se il tuo week end storto termina con un podio, non c'è molto da recriminare. Voto 7

Andrea Iannone: In un week end difficile per la Ducati, riesce a tirar fuori dal cilindro una grande prova, terminando ai piedi del podio. Non c'è molto da sorridere in casa Ducati, visti i 19' di distacco dal primo classificato. Voto 8

Pol Espargarò: Molto bravo il più giovane dei fratelli Espargarò, che regola il gruppetto degli inseguitori e riesce a finire davanti al compagno di squadra. Un'iniezione di fiducia per continuare a crescere. Voto 8

Cal Crutchlow: Che arrivi al traguardo senza cadere è già un'impresa per il buon Cal. Gara concreta, senza troppi errori, in cui riesce a mettersi dietro concorrenti scomodi con mezzi molto più performanti. Avanti così. Voto 8

Bradley Smith: Il talento c'è, la concretezza un po meno. Gli manca ancora qualcosa, un passo non molto lungo per andare insieme ai "grandi" a giocarsi il podio. Voto 7

Dani Pedrosa: Dopo il rientro condito con il podio, ci si aspettava una riconferma del suo ritorno, ma che il "Camomillo" ripiomba nell'anonimato. Gara conclusa all'8° posto e qualche punticino racimolato che non servirà a molto. Voto 5

Aleix Espargarò: La Suzuki sta crescendo e lui pure; ci ha abituati così bene che questo 9° posto ci lascia con l'amaro in bocca. Alla prossima ti vogliamo lì davanti a giocartela a sportellate. Voto 6

Maverick Vinales: Vedi Espargarò. Campionato eccellente e miglior rookie. Continua così e prima o poi il podio arriverà anche per te. Voto 6

Danilo Petrucci: Più affidabile e costante del compagno di squadra, gli manca quel guizzo per lottare per le posizioni che contano. In ogni caso finisce davanti a Dovizioso, risultato non da scartare. Voto 6

Andrea Dovizioso: Dietro al compagno in qualifica e in gara, si perde via verso la fine anche a causa di un problema tecnico e finisce 12°. Se si guarda ai due ritiri precedenti a questo GP, si direbbe che il buon Dovi non sta passando un bel periodo. Pronto riscatto in Germania? Voto 4

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment