Logo Roland GarrosSi è delineato oggi il quadro delle semifinali del Torneo femminile del Roland Garros di Parigi: negli ultimi due quarti di finale, infatti, la russa Sharapova si è sbarazzata, come da pronostico, dell'estone Kanepi in due soli set con il punteggio di 6-2,6-3.

Nell'altro incontro, successo sofferto (più di quanto non si pensasse alla vigilia), per la ceca Kvitova che ha dovuto impiegare anche il terzo set per avere ragione della vera rivelazione di questa edizione del Roland Garros 2012, la kazaka Shvedova.

Per effetto di questi risultati, le semifinali del Torneo vedranno di fronte, nella parte alta, la nostra meravigliosa Sara Errani, testa di serie N. 21 del tabellone, contro l'australiana Stosur (N. 6), mentre, nella parte bassa, assisteremo al "Derby dell'est europa" tra la Sharapova e la Kvitova.

Difficile fare pronostici, soprattutto, per la semifinale che ci riguarda da vicino: la tennista bolognese ha progredito in maniera impressionante dallo scorso anno, soprattutto come approccio mentale alla partita, che rappresentava un pò l'handicap principale di Sara Errani: ora il blasone dell'avversaria non conta più molto, perchè ha imparato a credere nelle sue possibilità che abbiamo scoperto anche noi essere infinite.

Se ci fidassimo dei freddi numeri statistici, la Stosur dovrebbe annientare facilmente l'azzurra: cinque precedenti e tutti e cinque vinti dall'australiana, ultimo dei quali un recentissimo 7-5, 6-3 agli Internazionali d'Italia; la Stosur, inoltre, ha un conto in sospeso con il tennis italiano, in quanto nel 2010 Francesca Schiavone le negò proprio nella finale del Roland Garros 2012, il suo primo successo parigino.

Il tennis, però, non è una scienza matematica e domani pomeriggio conterà molto stare bene, sia psicologicamente che fisicamente, e Sara Errani, nel corso di tutto il Torneo, ha dimostrato di possedere queste fondamentali qualità vincenti.

 

Nell'altra semifinale, invece, il pronostico pende leggermente dalla parte della Sharapova che, in questo Roland Garros 2012, ha dimostrato di essere in una condizione fisica invidiabile, lo testimonia il fatto che sinora ha perso un solo set in tutti gli incontri fin qui disputati; la Kvitova dovrà, quindi, fare appello a tutte le sue risorse per cercare di battere colei che a tutt'oggi dev' essere considerata la favorita per la vittoria finale.

Written by Pier Luigi Crivelli modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.