Fognini perde a Roma, ma in realtà vince: vero mamma Pennetta?
Fognini lascia sconfitto Roma, ma vola felice dalla sua Flavia. 

In campo il solito Fognini. Si arrabbia, protesta, poi finisce per perdere. Ma al termine della partita, dopo aver fatto ancora qualche recriminazione, si lascia finalmente andare...Fabio Fognini ha subito lasciato gli Internazionali d'Italia di tennis a Roma, dove ha perso negli Ottavi di finale contro Zverev in due set, per raggiungere subito Brindisi dove sua moglie, Flavia Pennetta, sta per diventare mamma. Sarà un bel maschietto, vero? Anche lui un campione della racchetta, come mamma e papà?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Ci sono giorni in cui Fabio Fognini ricorda il miglior John Mc Enroe, protesta per caricarsi, fa di tutto per essere sempre più agonisticamente cattivo per raggiungere la vittoria.

Ci sono invece altri giorni in cui dentro Fabio alberga il peggior Mc Enroe, negativo, distruttivo, perdente.

A Roma, il dottor Jekyll l'ha avuta nuovamente vinta.

Dopo aver eliminato Andy Murray centrando una grande impresa, il tennista sanremese si è messo in testa che gli facevano giocare a mezzogiorno gli Ottavi di finale per fargli un dispetto: "Qui a Roma, fanno sempre come vogliono loro".

La sconfitta è probabilmente nata prima di scendere in campo, con questo tarlo che ha condizionato Fognini ancor prima di scendere in campo contro il tedesco Alexander Zverev, a sua volta un giovane talento destinato secondo i pronostici di moltissimi a sfondare nel mondo della racchetta.

E' così che l'azzurro ha lasciato game, set and match all'avversario: doppio 6-3 a favore di Zverev con l'astro nascente che fa il suo ingresso nei Quarti di finale: chissà se Francesco Totti andrà a vedere la sua partita, come ha già fatto con altre gare...

Ma, dopo aver detto la sua in conferenza stampa su alcune palle contestate della partita con Zverev, Fognini ha cambiato volto e registro parlando di Flavia e della grande partita che stanno per vivere insieme...

La partita più importante e bella per Flavia Pennetta e per Fabio Fognini.

La vincitrice degli Us Open del 2015, la Finale che aveva spostato il presidente del Consiglio Matteo Renzi per assistere dal vivo alla finalissima fra lei e Roberta Vinci, sta per diventare mamma di un bel maschietto: sono le ultime ore di attesa.

Dopo il matrimonio del mese di Giugno dello scorso anno proprio con Fabio Fognini, la bellissima Flavia corona un altro grande sogno, ovvero diventare mamma, con tutta la sua famiglia accanto a lei.

In fondo al cuore, mamma Concetta, papà Oronzo e la sorella maggiore Giorgia non vedevano l'ora che arrivasse anche Fabio accanto a Flavia per assistere al parto e pazienza se per farlo è uscito dagli Internazionali di Roma per la sconfitta contro Zverev...

La gravidanza della 35enne campionessa brindisina è stata serena, ricca di camminate, con tanti pensieri positivi.

Qualche voglia che fa parte del gioco, come quella per il cibo piccante, ma dopo aver fatto pratica con Nina, la figlia della sua grande amica Cristina, la Pennetta è ormai prontissima.

E sempre innamoratissima del suo Fabio.

A dividerli restano solo le passioni sempre sportive, perchè Flavia Pennetta si è sempre dichiarata milanista nonostante gli ultimi anni rossoneri negativi mentre Fabio Fognini è un accesso tifoso interista: chissà come hanno vissuto l'ultimo derby...

E chissà se seguiranno la prossima Finale di Champions della Juventus...

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Tennis rabbia Fognini, ilgiornale.it, 18 Maggio 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment